05 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Un lettore: “A Monza manca la sicurezza, più attenzione per i nostri figli”

14 Aprile 2013

Monza-centro-MBRiceviamo e pubblichiamo una lettera firmata giunta alla nostra redazione domenica 14 aprile. “Buongiorno, sono un padre di una ragazzina di 17 anni di Monza. Vi scrivo per portare l’attenzione su un caso successo alcuni giorni fa in centro Monza, vicino alla Cattedrale del Duomo.

Ho letto su alcuni siti d’informazione di una ragazzina che sarebbe stata molestata o addirittura violentata da un cittadino rumeno in un vicolo del centro storico in pieno giorno. Ecco, questo è un episodio allucinante. Una ragazzina a passeggio che viene aggredita da un maniaco, anche se questa non sarebbe la parola giusta per definirlo, e toccata nelle sue parti intime. Mi chiedo come sia possibile che sia successo un episodio del genere nel centro della città senza che nessuno si potesse accorgere di nulla. Fortuna vuole che la ragazzina è riuscita a liberarsi, rifugiarsi in un negozio e chiedere aiuto a un suo amico. Ora io mi domando.

Devo aver paura di far uscire mia figlia nel pomeriggio? è una cosa orribile quella che è successa. e credo che l’amministrazione, oltre a pulire la città con le sue pulizie di primavera che sono state utili da un certo punto di vista, dovrebbe impegnarsi per garantire la sicurezza.

Parlando con un mio conoscente che abita in centro, mi ha riferito di aver assistito a parte dell’episodio. Il violentatore era un uomo senza fissa dimora, uno di quelli che abitualmente si trova in piazza Cambiaghi. Mi ha detto anche che il “maniaco” è stato fermato da un giovane ragazzo, che ha poi saputo essere amico della vittima e che era stato chiamato proprio dalla ragazza poco prima, Ecco, quel ragazzo ha avuto un gran coraggio a prendere il rumeno e fermarlo. Poteva avere un coltello, ma con un grande gesto ha fermato il violentatore che ha poi tentato di scappare. Lo stesso mio conoscente mi ha riferito che il senza tetto ha tentato di scappare aggredendo anche il ragazzo, ma non ci è riuscito. La cosa che ha lasciato più basito sia me che il mio amico, è che la gente che passeggiava per quella via, (tanta visto che erano le

13 del giovedì, giorno di mercato) non abbia fatto nulla. Ha continuato a passeggiare come se nulla fosse. Fortunatamente sono poi arrivati i poliziotti che hanno arrestato quell’uomo, se così si può definire.

Il mio amico mi ha detto anche di conoscere il giovane che ha fermato l’aggressore. Lo ha riconosciuto, ed è lo stesso che circa un anno fa ha tentato di salvare una donna travolta da un treno in via Bergamo. Se non ricordo male dovrebbe essere un fotografo di un giornale della città. Ecco, per lui ci vorrebbe un segno di gratitudine della città, un ricnoscimento, non è da tutti rischiare di essere picchiato o addirittura se fosse stato armato di rimanere ferito più seriamente per bloccare il violentatore fra l’indifferenza della gente. Oltre a lui anche le Forze dell’ordine sono da ringraziare per la loro opera quotidiana. Spero che la giunta Scanagatti non pensi solo alla bellezza di questa città, ma anche alla sicurezza. Io, da padre dico grazie a quel giovane per il suo coraggio. E voi?”


Lettera firmata

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi