25 Novembre 2020 Segnala una notizia

Tunnel di Monza, un debutto amaro. Anas: «Semaforo e incidenti»

4 Aprile 2013

coda tunnel vialelombardiaMonza in coda. Pare essere stato questo il responso del primo giorno di galleria, un responso durissimo e difficile da digerire per chi, mercoledì, già prospettava una nuova viabilità per Monza e per la Brianza.

L’interramento di quasi due chilometri e che divide il traffico autostradale da quello urbano, per ora, non produce gli effetti sperati. In direzione Milano il “passo d’uomo”, ora sotterraneo, continua imperterrito. E anche altre arterie cittadine ne hanno risentito: via Lario, viale Elvezia, viale Cesare Battisti durante il rientro vespertino si sono ingolfate di automobili.

Tempi di percorrenza e cronaca della giornata spettano ai Comitati per la Galleria, che diffondono attraverso un comunicato le loro informazioni: «Le code che si sono formate (giovedì 4 aprile, ndr) e continuano a formarsi nel tunnel, direzione Lecco-Milano, sono “a fisarmonica“ ed hanno raggiunto a tratti, in mattinata, una lunghezza massima da noi rilevata pari a circa 700 metri, cioè quasi la metà del tunnel. Il tempo di percorrenza della galleria ha toccato punte di 11 minuti (cronometrati) che ad alcuni saranno sicuramente sembrati molto più lunghi perché il tempo percepito, in quelle situazioni, si allunga molto».

coda monzaSulle difficoltà pomeridiane e serali ancora un preciso rilevamento: «Nel pomeriggio, a partire dalle 15:30, si sono formate code su viale Lombardia in direzione nord. La ragione è che Anas ha chiuso la corsia di accesso in superficie verso la SS36. Questa decisione che non era nota ha determinato uno spostamento di carico del traffico su Rondò dei Pini. Inoltre, diversi automobilisti provenienti da Milano in direzione Lecco non hanno utilizzato oggi pomeriggio il tunnel, ma sono rimasti in superficie. Non siamo in grado di dire perché ciò sia avvenuto, ipotizziamo che la segnaletica a sud della galleria non risulti abbastanza chiara».

Appunto, Anas. Cosa dice la società? Ecco il comunicato pervenuto in serata: «I disagi sono stati causati soprattutto dal semaforo pedonale che rimane provvisoriamente in funzione nei pressi dell’uscita dal tunnel e dal restringimento della carreggiata sud in corrispondenza dell’area esterna, dove permane il cantiere di realizzazione della strada statale 36. La situazione del traffico è risultata aggravata a causa della concomitanza di alcuni incidenti stradali verificatisi sia sull’autostrada A4, in direzione Torino e sia lungo la provinciale 5, nel tratto di Cinisello Balsamo (all’altezza del centro commerciale), che hanno indotto numerosi automobilisti a utilizzare la nuova galleria aperta da ieri. L’Anas nel ribadire che l’apertura al traffico del tunnel di Monza non coincide con la fine dei lavori di realizzazione della connessione stradale della statale 36 con il sistema autostradale di Milano, comunica che entro 20 giorni verrà rimosso il cantiere esterno che consentirà la circolazione su tre corsie anche all’uscita della galleria».

In foto sotto, immagine di un lettore e relativo commento: 30 minuti da via Cavallotti al Rondò dei Pini. Grazie Anas. Grazie Monza.


Viale Lombardia, coda nel tunnel: non è mutato nulla

Viale Lombardia, galleria operativa. I commenti

Inaugurato tunnel viale Lombardia. Monza vede la luce


Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi