28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Il Monza è di Armstrong: entusiasmo alle stelle

16 Aprile 2013

calcio monza azioneNemmeno il più fervido degli sceneggiatori avrebbe potuto immaginare e scrivere tutte le bizzarrie verificatesi sull’argomento calcio a Monza da quattro anni a questa parte: l’arrivo dei finanziatori olandesi Clarence Seedorf e Jan Lagendijk ha dato il la a un tourbillon di atti e misfatti, dichiarazioni e smentite degne di reggere il confronto con “soap” d’Oltreoceano quali “Dallas” e “Beautiful”.

Ogni giorno a “Monzellos” o, se preferite, “Monziful” succede qualcosa di stravagante: in attesa di vedere lo stadio Brianteo trasformato in un sambodromo dall’ormai neoproprietario anglobrasiliano Anthony Armstrong Emery, accontentiamoci di raccontare le ultime balzane di chi sta giocando a Monopoli, pardon, Monzopoli sulla pelle, intesa come coronarie, dei tifosi biancorossi.

Capitolo stipendi: ancora una volta la proprietà del centenario club ha aspettato per pagarli l’ultimo giorno utile per evitare penalizzazioni in classifica, giochetto stupido che lo scorso ottobre non è riuscito causando l’afflizione di 2 punti alla squadra, forse decisivi per la qualificazione ai play-off promozione. Solo l’altroieri pomeriggio, infatti, i dipendenti hanno ricevuto gli emolumenti relativi ai mesi di gennaio e febbraio 2013 e solo ieri, termine fissato dalla Lega Pro, la relativa documentazione è stata inviata agli uffici di Firenze.

Il fatto è che lo strano duo olandese, il calciatore e l’armatore, di soldi nel Monza non ne vogliono mettere più: hanno già buttato via una decina di milioni di euro e dunque hanno cercato disperatamente per molti mesi il pollo da spennare finché Seedorf ha incontrato il costruttore inglese trapiantato da nove anni in Brasile. Questi, senza aver ancora firmato l’atto di compravendita della società, ha già provveduto a pagare interamente gli stipendi di novembre e dicembre 2012 e gennaio e febbraio 2013. Lo ha pure confermato con entusiasmo attraverso un post pubblicato da un suo collaboratore sul forum di monza-news.it monza-news.it . “Come consigliere e persona molto vicina alle attività professionali del Sig. Anthony Armstrong Emery – si legge tra l’incredulo e lo sconcertato – vorrei rassicurare tutti che la cessione é fatta, che il Sig. Armstrong sta sostenendo finanziariamente la società già da qualche mese e che si incaricherà del pagamento degli stipendi. Il Sig. Armstrong é orgoglioso di poter contribuire alla svolta del Monza, ribadisce la serietà dell’impegno preso con la società con l’obiettivo di riportarla in auge attraverso risultati e di dare spazio anche all’aspetto comunitario della stessa”. Tale collaboratore, dopo aver annunciato che Armstrong Emery farà la sua apparizione al Brianteo in occasione dell’ultima partita di regular season, quella col Fano del 12 maggio, ha successivamente pubblicato altri due post avvisando tra l’altro i tifosi della creazione di una pagina Facebook dedicata alla presidenza non solo del Monza, ma anche dell’Alecrim, la polisportiva brasiliana (calcio e rugby) di cui il costruttore è alla guida dallo scorso ottobre. Secondo il collaboratore, dunque, “la cessione è fatta”. In realtà la firma non c’è stata, ma ormai dovrebbe trattarsi di una formalità, da adempiere nelle prime due settimane di maggio in Italia alla presenza di un notaio. Del resto in Brasile già l’hanno scritto lo scorso 28 marzo: sul Novo Jornal, all’interno di un’intervista a Stefano Seedorf, il cugino di Clarence recentemente ingaggiato dall’Alecrim, si legge: “Clarence Seedorf, socio e amico di Armstrong (entrambi sono proprietari di una squadra di calcio in Italia, AC Monza)”. Entrambi sì, perché secondo indiscrezioni Armstrong Emery rileverà il 70% delle azioni, Seedorf si terrà il 10%-20% e il resto sarà messo a disposizione di cordate locali tra cui quella guidata dall’assicuratore Francesco Vincelli, pronta a rilevare il 5%. Costo dell’acquisto del pacchetto di maggioranza irrisorio: solo 1 euro. Il vero “pacco” è un altro: Armstrong Emery dovrà accollarsi tutti i debiti fatta eccezione per quelli verso le banche. Si parla di una cifra tra il milione e mezzo e i 2 milioni di euro, stipendi arretrati già pagati compresi, ai quali va aggiunto subito qualche centinaio di migliaia di euro necessari per finire la stagione sportiva. Difficile immaginare che dopo un simile esborso il nostro simpatico (in foto) “salvatore della patria” calcistica riapra già a luglio il portafoglio per allestire una squadra fortissima…

Ma molti tifosi, costretti a quattro anni di umiliazioni e ridicolaggini da parte di Seedorf, sognano in grande, non pensando al fatto che Armstrong Emery sia un amico del calciatore olandese il quale rimarrà in società con una cospicua quota azionaria. Sia il gruppo Facebook “Il Monza siamo noi” che il Blog 1912 hanno già interagito con lui e sui social network si è scatenato l’entusiasmo solo perché il futuro presidente (pare che non voglia prestanomi) ha inviato una sua fotografia con sciarpa del Monza al collo e gagliardetto biancorosso in vista. Un amore da “Beautiful”…

C

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi