28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Eureka Monza: il basket giovanile che non sbaglia un colpo

7 Aprile 2013

basket-eureka-monzaLa speranza per la rinascita del basket di Monza e Brianza ai livelli che gli competono c’è. Il gruppo dei giovani esordienti (anno 2001 tutti di Monza,San Damiano, e Brugherio) dell’ Eureka Monza non finisce di stupire ed è ormai considerato una delle realtà di maggiore interesse, non solo a livello regionale.

Imbattuti in campionato da ormai 3 anni( a 2 partite dal termine si sono già matematicamente aggiudicati il 1° posto nel girone anche quest’anno), nel mese di Dicembre hanno vinto il prestigioso “torneo della neve” di Sestola, battendo in finale Virtus Bologna, che hanno avuto modo di incontrare e battere nuovamente sotto le 2 torri nello scorso Gennaio.

Ma la consacrazione dei giovani Monfrini Boy’s è avvenuta negli ultimi 2 week end: alla 2^ edizione del torneo organizzato dall’AIRC per la raccolta fondi da destinare alla ricerca al PalaWhirpool di Varese, erano presenti le 4 realtà più rappresentative del panorama lombardo di categoria (Pallacanestro Varese,Robur et Fides Varese e Aurora Desio) che si sono incontrate con semifinali e finali. Nell’ incontro della mattinata l’Eureka ha prevalso sorprendentemente contro la quotata Robur et Fides, mentre in finale , dopo una partita palpitante, recuperando nell’ultimo quarto da – 12 ha sconfitto 45-44 i “cugini” dell’Aurora Desio , aggiudicandosi anche con Milyone Lanciai il premio per il miglior marcatore e miglior giocatore.

A questo punto affrontare la più prestigiosa rassegna del Basket giovanile era un dovere per i biancorossi di via Baioni, consapevoli che il ranking e la formula del torneo (tre partite al venerdì Santo, quarti e semifinali al sabato e finale la domenica di Pasqua) non avrebbero concesso la minima distrazione. Coach Monfrini, navigato cocchiere, predicava prudenza, perché affrontare questa prestigiosa manifestazione con squadre provenienti da Lombardia, Toscana, Piemonte,Friuli e Liguria, rappresenta oltre che una fantastica esperienza di condivisione, anche un notevole stress per ragazzi di 12 anni.

Si cominciava così il venerdì’, e dopo 2 partite vinte agevolmente, i biancorossi hanno affrontato l’ostico ABA Legnano per la supremazia del girone: complice forse la stanchezza e l’aggressività degli avversari, Eureka ha faticato a trovare il bandolo della matassa e pur uscendo vincitrice (31-21) pagava il pegno della battaglia con 2 elementi degli infortunati e in dubbio per il prosieguo del torneo. Il quarto di finale del sabato mattina contro la valida rappresentativa del Costasmanga, consentiva al coach di dosare le forze, tentare un graduale recupero degli infortunati e affrontare la semifinale del pomeriggio con Desio, che con meno patemi rispetto alla settimana precedente, veniva sconfitta per 46-35 grazie ad una straordinaria prestazione di squadra.

Per la prima volta una squadra di Monza si trovava così in finale al torneo Garbosi.

Alle 17 al Palatradate gremito in ogni ordine di posti tutto era pronto, per la finale contro Robur et Fides; la tensione si tagliava con il coltello ed anche il glaciale coach Ezio Monfrini lasciava trapelare qualche segno di nervosismo: alla palla a 2 Varese schizzava in avanti, (8-2) ma i biancorossi reagivano fino a raggiungere il vantaggio alla fine del primo quarto (15-12), anche grazie alla miracoloso recupero per la finale degli infortunati. Nel secondo quarto il vantaggio dei biancorossi si consolidava anche grazie ad “una bomba” a fil di sirena di Lanciai. Negli ultimi 2 quarti, i “wild boys” cambiano marcia, bloccano con un’asfissiante difesa le “bocche da fuoco” avversarie non concedendo un centimetro agli avversari e così il prestigioso trofeo imboccava l’autostrada per Monza! Suggestivo anche il momento della premiazione quando i ragazzi si sono appropriati del microfono per tributare il loro personale e pubblico ringraziamento a coach “Ezio”. “Non ci sono parole per descrivere questi ragazzi, ottimi giocatori, ma soprattutto piccoli uomini, per serietà, dedizione, spirito di sacrificio: nessuno può dire se diventeranno grandi giocatori di basket, ovviamente lo spero, ma credo che l’esperienza che stiamo trascorrendo assieme mi autorizza a pensare che nella vita saranno sicuramente delle brave persone. Ed è ciò che conta!”commentava, visibilmente emozionato Monfrini a fine partita.

Coach ezio è stato coadiuvato in panchina da Daniele Pagnoni e Peyronnet Francesco responsabile del settore giovanile che chiosava: “Eureka anche grazie alla serietà e alla professionalità della società e dei suo tecnici, sta diventando un importante punto di riferimento del basket monzese: certamente questo gruppo è il fiore all’occhiello della nostra realtà, che però sta crescendo numerose giovani leve sia nel minibasket che nelle altre categorie giovanili”.

Il gruppo che si è aggiudicato il trofeo Garbosi è composto da: Benedetti Riccardo.,Franco Matteo.,Lanciai Milyone,Santaniello Gabriele,Bumeliana Stefano,Melzi Stefano,Grassia Martina,Iannuzzi Mattia,Amodio Fabio,Peraboni Samuele,Macri Christian,Panzeri Matteo,Romano Samuele,Francesco Viganò.

 

fonte: ufficio stampa Eureka Monza

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi