26 Novembre 2020 Segnala una notizia

Civati e Ricchiuti, la “corrente brianzola” che dice no a Letta

30 Aprile 2013

civati-pippo-deputato-pd-mbA tenere botta c’è la Brianza. Mentre il governo Letta chiede la fiducia alle Camere – ieri missione compiuta a Montecitorio e oggi a Palazzo Madama – due parlamentari brianzoli, Pippo Civati e Lucrezia Ricchiuti, entrambi democratici, si dissociano dal “mischiotto” targato Letta e da un governo in coabitazione con il Pdl di Berlusconi, dopo anni di divergenze, battaglie e al netto di un dualismo che ha animato la scena politica degli ultimi due decenni.

Insomma, tra i banchi del Transatlantico e di Palazzo Madama c’è una Brianza protagonista e tutt’altro che rinunciataria, che continua a garantire ai propri elettori le pur recenti promesse da campagna elettorale – leggasi virgolettato democratico apparso a più riprese su tutti i media nazionali: “mai con Berlusconi”.

Che in seno al fratturato Pd si stia facendo largo una “corrente brianzola”?

Chissà, intanto Pippo Civati, classe 1975, monzese, già rottamatore della prima ora accanto a Matteo Renzi, progressista, è stato lunedì 29 aprile l’unico deputato democratico assieme al collega piemontese Davide Mattiello ad abbandonare l’aula. Stesso modus operandi per Lucrezia Ricchiuti, classe 1956, senatrice, vicesindaco di Desio, unico “no” piddino al governo in quel di Palazzo Madama.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi