03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Cascinazza, parco verde? Chiesti 60 mln di danni

28 Marzo 2013

monza-cascinazzaUn risarcimento da sessanta milioni di euro: questa è la cifra che la società “Lenta Ginestra” ha chiesto al comune di Monza per il revocato permesso di edificabilità sull’area della Cascinazza, nota per essere al centro di polemiche e veleni immobiliari da oltre trent’anni.

La richiesta di risarcimentento è arrivata dopo che la giunta di centrosinistra guidata da Roberto Scanagatti ha scritto la parola fine alla ormai nota vicenda revocando la Variante al Pgt voluta da Lega Nord e da Pdl. Il sindaco di centrosinistra lo aveva più volte ribadito durante la campagna elettorale e appena insediato ha mantenuto la promessa.

Si è trattato di un primo atto cui ha fatto seguito l’inserimento dell’area verde, di oltre 40 ettari, nel Parco della media Valle Lambro. Vincolando l’area a Parco la giunta vigente ha reso così impossibile ogni edificabilità salvo qualche intervento di recupero della vecchia cascina.

La società Lenta Ginestra si è quindi rivolta al Tar chiedendo un risarcimento per danni. Sessanta milioni di euro corrisponderebbero dunque al valore economico della mancata edificabilità. L’assessore all’Urbanistica Claudio Colombo si è detto tranquillo: «La richiesta avanzata ci pare infondata. La nostra delibera è del tutto legittima. Non abbiamo alcun timore».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi