03 Marzo 2021 Segnala una notizia

Picchia e violenta l’ex compagna incinta, perde il bimbo. Arrestato

7 Marzo 2013

carabinieri-auto3-mbNelle prime ore del giorno della festa delle donne, è stato arrestato in via Roma a Carnate un cittadino di origine egiziane che nel mese di febbraio aveva violentato e picchiato la sua ex-convivente ucraina facendole perdere anche il bambino.

La storia è quella dell’ennesima violenza nei confronti di una donna da parte di un compagno che verosimilmente non ha accettato le decisioni della compagna. Alla fine di una violenta lite ha prima picchiato e poi violentato quella che era stata la sua compagna.

Il carnefice è A.N. egiziano, residente ad Usmate Velate, pregiudicato, di professione pizzaiolo. Il suo arrestato è scattato grazie ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Monza che ha accolto integralmente l’esito delle indagini effettuate dai militari della stazione di Bernareggio a seguito della querela della vittima.

Lei, una quarantenne ucraina, dopo la violenza e la denuncia, è stata trasportata presso l’ospedale Mangiagalli di Milano per le visite e le cure immediate. Lì ha saputo di aver perso il feto a causa delle percosse subite. Ora si trova presso una struttura sanitaria protetta dedicata alle donne che hanno subito violenze.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi