03 Dicembre 2020 Segnala una notizia

A Monza 20 slot ogni km², il sindaco: mani legate

27 Marzo 2013

slot-machineIl movimento è ripetitivo, a tratti ipnotico: inserire una moneta, premere un tasto e aspettare. Inserire una moneta, premere un tasto e aspettare. E avanti così per altre tre, quattro, cinque o cento volte. La mattina presto, ma anche la sera tardi. Inserire una moneta, premere un tasto e aspettare. Cosa?

Che tutte le centinaia di euro inserite nella slot machine moneta dopo moneta vengano restituite con una vincita, che in realtà non risarcisce la perdita, ma alimenta solo l’ossessione. Oramai le «macchine mangia soldi» sono dappertutto. I dati dei Monopoli di Stato dicono a Monza 20 apparecchi ogni chilometro quadrato.

In città è possibile trovarle nei bar del centro storico, così come in quelli di periferia. Sempre affollate. In Comune però hanno le mani legate. Ogni contromossa studiata e provata anche da altre amministrazioni ha sbattuto contro il Tar della Lombardia.

scanagatti-roberto-sindaco-monza-mezzo-busto-mbIl contingentamento, la creazione di fasce di rispetto per tutelare scuole e oratori o l’introduzione di orari restrittivi per il gioco sono tutte naufragate. «Abbiamo le mani legate – ha commentato il sindaco, Roberto Scanagatti -. Stiamo cercando di fare il possibile per mettere un freno a questa piaga e attraverso Anci abbiamo anche interessato direttamente il nuovo governatore della Lombardia, Roberto Maroni».

Ciò che serve, secondo il primo cittadino, sono nuove norme che riconoscano ai Comuni più potere. In Consiglio comunale il Pd ha presentato una mozione mozione che chiede appunto all’amministrazione un impegno preciso nella lotta contro le slot e che imporrebbe di installare gli apparecchi in bar e locali che si trovano a una distanza minima da scuole e oratori, proprio per salvaguardare i più giovani. In realtà, vista la densità delle slot sul territorio, più che impedire nuove installazioni, il Comune dovrà preoccuparsi di sfoltire il mazzo. Wikipedia alla mano, Monza conta 33,03 kmq di estensione. Fra slot machine e video lottery, gli apparecchi funzionati sono 638. In Brianza sono invece 4.852. L’amministrazione comunale ha aderito al patto anti slot, il Manifesto per la legalità contro il gioco d’azzardo promosso da Legautonomie e Terre di Mezzo. L’assessore al Commercio, Carlo Abbà, commenta così: «Chi ci guadagna con le slot è solo lo Stato, mentre i costi sociali delle famiglie che cadono in rovina sono a carico dei Comuni».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi