04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Sversamento nel Bevera, azienda brianzola sotto inchiesta

7 Febbraio 2013

bevera-sversamentoNel corso del fine settimana si è verificato uno sversamento di sostanze chimiche nel torrente Bevera. Secondo gli accertamento della polizia provinciale, responsabile sarebbe un’impresa tessile di Renate che adesso è finita sotto inchiesta per non avere lanciato l’allarme tempestivamente.

Lo scorso fine settimana il torrente Bevera nei Comuni di Renate, Veduggio con Colzano e Besana in Brianza è stato interessato da uno sversamento rilevante di liquido nero dall’odore nauseante. Sul tavolo della polizia provinciale sono arrivate diverse segnalazioni e gli agenti, con l’aiuto delle guardie ecologiche volontarie, hanno ricostruito l’accaduto.

Dalle prime verifiche sarebbe emerso che all’interno dell’impresa si sia verificato un incidente ad una cisterna contenente mille litri di pericolose sostanze chimiche di colore nero che sono fuoriuscite finendo sul piazzale. Il liquido è stato dilavato dalla forte pioggia della giornata e indirizzato verso tubi e scarichi, sulla cui regolarità sono in corso accertamenti, all’interno del corso d’acqua del Bevera.

Nel frattempo sono state attivate tutte le possibili procedure di contenimento del danno ambientale, i responsabili rischiano ora sanzioni sia amministrative che penali.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi