03 Marzo 2021 Segnala una notizia

“Esodati ancora problemi”: Cgil lancia l’allarme

4 Febbraio 2013

cgil-monza-convegno-esodatiCentoventi gli esodati che ieri, 4 febbraio, hanno affollato la sala Bruno Trentin della CGIL in via Premuda a Monza per partecipare al convegno “Esodati: anche un disagio psicologico”.

Nell’occasione è stato presentato un progetto che verrà curato dagli psicologi dott.Gianluca Gabbrielli e dalla dott.ssa Manuela Suriano (psicologo clinico il primo e psicoterapeuta sistemicorelazionale la seconda) con la supervisione del prof. Luigi Ferrari, docente di psicologia del lavoro presso l’Università Bicocca di Milano.

Si tratta della costituzione di gruppi di confronto e di mutualità tra persone che condividono l’esperienza di “esodato” centrate sul racconto reciproco della quotidianità, dei problemi, del disagio materiale e sociale che caratterizza la condizione, appunto, di “esodati”.

Maurizio Laini, segretario Generale della CGIL MB, ha detto: “Serve un intervento politico che ripristini il diritto. Che risponda non in termini caritatevoli al diritto delle persone. Il contratto sociale che lo Stato ha stracciato lasciando le persone senza salario e senza pensione va ricostruito subito dopo le elezioni. Il tema del paese non è l’IMU, sulla quale pure la CGIL è contraria da sempre, ma il tema è il lavoro, la creazione di posti di lavoro con politiche di sviluppo e di sostegno al reddito delle famiglie. La prima, primissima cosa che il nuovo Governo deve fare è risolvere in via definitiva il problema degli esodati”

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi