26 Febbraio 2021 Segnala una notizia

“Scoppia” pure il cimitero. Revisione degli ossari a Lissone

1 Febbraio 2013

cimitero-tombaA Lissone boom demografico e… cimiteriale. Nella città del mobile si sta piuttosto stretti, una condizione che si riflette anche al camposanto, dove i cari estinti faticano a trovare collocamento. Per questo motivo, nel 2013, l’amministrazione comunale ha programmato una revisione dei 4099 colombari, metà dei quali con convenzione scaduta.

Una nota stampa del comune rende note le tre opzioni riservate ai parenti: prolungare la concessione scaduta della celletta di altri 20 anni, senza possibilità di spostamento e dietro pagamento delle normali tariffe; provvedere a proprie spese a collocare i resti in altra tomba di famiglia già esistente, anche in un cimitero diverso da quello lissonese, ovvero provvedere alla cremazione e alla successiva conservazione a domicilio, come concesso ora dalla legge; oppure destinare i resti stessi all’ossario comune nel cimitero stesso.

Il procedimento avverrà a scaglioni ed è comunque previsto un periodo di tre mesi durante il quale gli avvisi saranno pubblicati non solo all’Albo Pretorio, ma anche presso il Cimitero e sul sito internet del Comune, in modo che venga garantito a tutti i parenti di scegliere la collocazione dei resti del loro caro.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi