08 Marzo 2021 Segnala una notizia

Candidati Regionali. Le risposte di Marika Rampa (Lega Nord)

21 Febbraio 2013

Marika Rampa-candidata-regionali-lega-nordPer conoscere meglio le idee dei candidati brianzoli alle prossime elezioni regionali MB News ha preparato cinque  domande. Riceviamo e pubblichiamo le risposte di Marika Rampa, Lega Nord.

1) La Lombardia è considerata una delle regioni più virtuose d’Italia. Quali sono, secondo lei, i nervi scoperti della nostra regione? Citi almeno tre criticità

La Lombardia virtuosa che tutti noi conosciamo è opera dei suoi operosi abitanti che sempre si sono adoperati INSIEME per eccellere e migliorare le proprie condizioni di vita quotidiana e quelle altrui. Non dimentichiamo che in Lombardia esiste un settore tra i più importanti ed operosi che in pochi ricordano, ma che sicuramente fanno la differenza: il VOLONTARIATO.
È da questo che sicuramente bisognerebbe partire! Grazie al volontariato si sopperiscono numerose problematiche, solo per citarne alcune:
1. Assistenza agli anziani;
2. Aiuto nella gestione delle criticità familiari in presenza di disabili e/o anziani non autosufficienti;
3. Sostegno alle famiglie con difficoltà economiche.
4. Sostegno/aiuto ai genitori nella gestione dei figli in orari lavorativi.
Il Volontariato non è solo quello delle associazioni strutturate e riconosciute, la Lombardia è forte proprio anche di un volontariato che è del singolo cittadino che aiuta l’amico, il vicino, il collega, il debole che è più bisognoso ed in difficoltà. Senza alcun riconoscimento!
A queste criticità del sociale sicuramente si aggiungono quelle derivanti dalle lentezze burocratiche che “invadono” ogni settore del vivere quotidiano: da quello lavorativo dell’imprenditore a quello del singolo cittadino che, solo, si trova a dover affrontare un “mastodontico carrozzone” per avere un banale certificato …. irraggiungibile!!!
A tutto ciò aggiungiamo il problema di una rete infrastrutturale su gomma e su ferro ormai obsoleta ed inadeguata che, sicuramente, non aiuta a progredire e non facilita gli interscambi lavorativi.
Oltre alla necessità di una maggiore sicurezza per le donne nel loro diritto a muoversi autonomamente in ogni ora del giorno e della notte!

2) In caso di una sua elezione, quale sarebbe la priorità? In cosa concentrerà le energie nei primi 100 giorni?

La mia priorità, da genitore e figlia, sarebbe sicuramente volta a rafforzare l’apparato di aiuto alle categorie più deboli a sostegno delle criticità che sono interne alla gestione di una famiglia: figli, genitori anziani non più autosufficienti e familiari con disabilità.
Nella gestione delle mie figlie, ogni giorno, ringrazio di poter contare sull’aiuto dei nonni, sempre pronti e disponibili ad intervenire nei casi di emergenza. Confrontandomi con altri genitori riconosco la fortuna di avere dei nonni in grado di poterlo fare! Chi non ha nessuno ha sicuramente delle difficoltà che portano a scelte difficili! Una scuola con più risorse potrebbe certamente essere più vicina ai bisogni delle famiglie ed offrire un ambiente più sicuro per i nostri figli!
Sicuramente con il grande obiettivo che ci prefiggiamo del trattenimento del 75% delle NOSTRE tasse (pari a 16 MILIARDI di euro) ciò sarebbe realizzabile.
E’ per questo che bisogna andare a votare il 24/25 febbraio, perché: “Può darsi che non siate responsabili della situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiare” [Martin Luther King]

3) Gli scandali che hanno travolto l’ultimo consiglio regionale sono stati numerosi e gravi. Qual è la sua ricetta per recuperare credibilità e fiducia agli occhi degli elettori?

Semplice! Avere il coraggio di attuare quanto dal movimento politico a cui appartengo: PULIZIA! Siamo stati gli unici a verificare ed allontanare chi si è reso colpevole di atti illeciti e personali, senza preferenzialismi e giri di parole!!! Diretti e puntuali!!!! Osserviamoci intorno e rispondiamo ad una domanda: gli altri cosa hanno fatto, se non solo parlare!?!?

4) Sarebbe disposto a rinunciare ad una parte dello stipendio per gravare meno sulle casse pubbliche? Sì, no?
SI!

5) L’amministrazione che si appresta a governare la Lombardia traghetterà la nostra regione verso un appuntamento storico: Expo 2015. Quale sarebbe il ruolo della Brianza in una partita così importante?

Sicuramente la Brianza, a cui fieramente appartengo, ha sempre avuto un ruolo importante nella creazione e sviluppo di un tessuto lavorativo di tipo industriale ed artigianale. Una categoria di imprenditori che può dichiaratamente, e a ragione, vantare di essere il motore economico di una Lombardia industriosa ed operosa, dove ogni cittadino si è adoperato al 100% per giungere ai traguardi noti a tutti.
Per questo motivo la Lega Nord ha nel suo programma il lancio di un marchio che certifichi la qualità delle produzioni lombarde in ogni settore, a garanzia e riconoscimento anche dell’ingegno ed operosità della produttività brianzola.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi