26 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Umidità e sicurezza, nuovi guai per il silos di via Pellettier

23 Gennaio 2013

Fin dalla sua nascita il parcheggio interrato di via Pellettier ha avuto problemi e anche adesso che oramai sono passati oltre 20 anni, le tribolazioni continuano. La struttura è nuovamente finita nei guai a causa di una sentenza del Tribunale di Monza e di una relazione dei vigili del fuoco di Milano che indicano alcuni interventi assolutamente urgenti.

In passato, a più riprese, sul parcheggio si erano stratificati problemi di varia natura, da questioni burocratico – amministrative a mancanze strutturali, che negli anni ne hanno sempre procrastinato l’apertura.

La sentenza del Tribunale e la relazione dei pompieri sono dunque gli ultimi due episodi di una lunga serie. In particolare, la sentenza condannato il Comune a eseguire una serie di lavori di messa in sicurezza per evitare che proseguissero alcune infiltrazioni d’acqua che avevano finito per allagare alcune proprietà adiacenti.

I vigili, invece, hanno rilevato alcuni problemi sulle vie di fuga che adesso l’amministrazione dovrà correggere nel più breve tempo possibile. In particolare, fra i vari adeguamenti previsti sono inclusi la messa in sicurezza delle vie di fuga attraverso l’installazione di nuovi portoni grigliati e dotati di maniglioni antipanico

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi