06 Marzo 2021 Segnala una notizia

Processo infinito, i boss si appellano alla Corte costituzionale

16 Gennaio 2013

La Corte d’Appello ha decretato di poter sanare il vizio di forma per mancato deposito di una parte della sentenza di Primo Grado del maxi Processo “Infinito”, dovuto al guasto di una stampante ed integrato successivamente, ma i “boss” non ci stanno e tramite i loro legali, valutano il ricorso alla Corte Costituzionale.

Sono accusati di aver spartito la Lombardia in “locali”, di essersi organizzati in una perfetta associazione a delinquere di stampo mafioso, esattamente come la “tradizione” ndranghetista insegna, ed infranto leggi di ogni ordine e grado, potendosi come “anti stato” per antonomasia.

Oggi però, per ottenere la libertà, si rivolgono alla Corte Costituzionale, tentando di far annullare il verdetto di primo grado, inficiato da un vizio di forma dovuto al deposito in due parti (quando andrebbe fatto in unica soluzione), dovuto al malfunzionamento della stampante del Gup che, accortosi della parte mancante, ha provveduto ad integrazione e motivazione della stessa, pochi giorni dopo il primo deposito.

Per 110 imputati, questa svista rappresenta una via di fuga dalla condanna ed, in particolare, alcuni avvocati hanno già pensato di rivolgersi alla massima Corte per ottenere il suo annullamento definitivo. Presentata istanza alla Cassazione per l’annullamento del verdetto in primo grado, gli avvocati dei “boss”, impegnati già nel secondo grado di giudizio, si sono visti infine rispondere il “vizio” decretato, può essere tranquillamente sanato in Appello.

I legali della difesa non intendono rassegnarsi, mentre l’incubo scadenza della custodia cautelare si avvicina: aprile.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi