02 Marzo 2021 Segnala una notizia

Cancro primo aiuto in Alta Valtellina

14 Gennaio 2013

Telesoccorso e cartella clinica informatizzata a casa del malato. Sono le principali novità per i malati oncologici e non solo che Cancro Primo Aiuto mette in campo per l’Alta Valtellina. Sabato 12 gennaio, nella sala conferenze delle Terme di Bormio, sono state illustrate tutte le iniziative che la Onlus brianzola, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera della Valtellina e della Valchiavenna, ha messo e metterà in campo per questo territorio.

Al tavolo dei relatori erano seduti, per Cancro Primo Aiuto, l’amministratore delegato Flavio Ferrari, il vicepresidente Plinio Vanini e il consigliere Filippo Testorelli, per l’Azienda Ospedaliera il direttore generale Luigi Gianola, il responsabile delle Cure Palliative, oltre che vicepresidente del Comitato tecnico-scientifico della Onlus brianzola, Donato Valenti, e il responsabile del Day Hospital onco-ematologico-internistico del presidio di Sondalo Giuseppe Valmadre. Con loro anche il vicepresidente della Comunità Montana Alta Valtellina Raffaele Cola.

E’ toccato a Testorelli annunciare il nuovo servizio di telesoccorso-teleassistenza che è partito quest’anno. “Agli anziani-pazienti che lo desiderano – ha spiegato il consigliere di Cancro Primo Aiuto – verrà dato un duplice dispositivo da portare al collo, entrambi’ collegati a una centrale operativa. Il primo va attivato dal paziente e quando viene schiacciato fa partire immediatamente la chiamata di soccorso alle persone più vicine e all’ospedale. Il secondo rileva la caduta o il malore del paziente e parte senza essere attivato. In un’area come la nostra è uno strumento importante. Tra l’altro, gli operatori della centrale sono preparati anche a dialogare con gli anziani e possono, in alcune situazioni, rispondere all’esigenza di compagnia dei malati”.

Per gli anziani sopra i 75 anni, per i pazienti oncologici, per chi ha un reddito basso e per chi viene segnalato dai Comuni il servizio è totalmente gratuito. In una convenzione sottoscritta da Cancro Primo Aiuto con la Comunità Montana Alta Valtellina, la Onlus brianzola si accollerà le spese del servizio per quattro anni.

Da sottolineare, poi, che per gli operatori della centrale operativa si è stipulato un accordo con una cooperativa di tipo B che dà lavoro a persone disabili. “E’, quindi, una vera e propria catena di solidarietà”, ha sottolineato Taborelli.

L’altro grande progetto illustrato, già partito negli Hospice ma che ora verrà esteso anche alle abitazioni dei malati, è la cartella clinica informatizzata. “Siamo stati i primi a introdurla nel nostro servizio – ha detto Valenti – e questo grazie al contributo economico delle associazioni Cancro Primo Aiuto e Siro Mauro. Lo stiamo utilizzando da tempo negli Hospice e dai prossimi giorni gli operatori segneranno sui tablet a disposizione i dati del paziente che verranno immediatamente trasmessi via internet”.

Grazie sempre alle due Onlus – ha ricordato il responsabile delle Cure Palliative – sono stati attivati altri interventi, quello di un fisioterapista a domicilio e in Hospice, fondamentale soprattutto per alcuni malati di cancro, e gli ausiliari che possono dare una mano alle famiglie soprattutto sotto l’aspetto dell’igiene quotidiana dei malati.

Tutti hanno inoltre sottolineato l’importanza della collaborazione tra pubblico e privato, soprattutto in un’area come la Valtellina, dove certi servizi sono fondamentali.

Infine, è stata annunciata la nuova edizione di “Insieme per vincere”, la manifestazione sportiva che si svolgerà il 15, 16 e 17 febbraio a Valdidentro e il cui ricavato sarà interamente devoluto a Cancro Primo Aiuto.

 

fonte: ufficio stampa Cancro primo aiuto

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi