25 Febbraio 2021 Segnala una notizia

Assolto il calciatore Alberti. Il Monza “vittima” innocente?

18 Gennaio 2013

stadiobrianteoClamorosa svolta nel processo sportivo sul “calcioscommesse” che interessa l’Associazione calcio Monza Brianza 1912: l’attaccante Andrea Alberti, uno dei tre ex giocatori biancorossi coinvolti nella presunta “combine” relativamente al risultato di Cremonese-Monza del 27 ottobre 2010, valevole per la Coppa Italia Lega Pro, si è visto oggi annullare dal Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport del Coni (il terzo e ultimo grado di giudizio) la sanzione della squalifica di 3 anni e 6 mesi.

Il Collegio arbitrale, composto dal presidente Enrico De Giovanni e da Guido Calvi e Massimo Zaccheo, ha però respinto la domanda del giocatore, la scorsa stagione in forza al Prato, di risarcimento dei danni.

Secondo l’accusa Alberti, assieme al difensore Luca Fiuzzi e al centrocampista Vincenzo Iacopino, in combutta con altre persone non tesserate del Monza, aveva “posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara, in funzione della realizzazione di un over con vittoria sul campo della squadra del Monza. Con le aggravanti della effettiva alterazione dello svolgimento e del risultato della gara”. Alberti, dopo essere stato squalificato sia dalla Commissione disciplinare della Federcalcio che dalla Corte di giustizia federale, era comparso davanti ai giudici del Tnas gli scorsi 26 settembre e 10 dicembre.

Ora l’attenzione è rivolta alle udienze davanti al Tnas di Fiuzzi e Iacopino, in programma rispettivamente i prossimi 24 e 29 gennaio. Iacopino, che era anche capitano del Monza, è già comparso in aula il 5 novembre scorso, mentre Fiuzzi il 13 novembre. Quest’ultimo è stato squalificato (per 4 anni invece che per 3 anni e 6 mesi come gli altri due) anche per la presunta “combine” relativamente al risultato di Pisa-Monza dell’8 dicembre 2010, anch’essa valevole per la Coppa Italia Lega Pro, “per avere, in concorso con altri soggetti, alcuni dei quali appartenenti all’ordinamento federale ed altri estranei a tale ordinamento o allo stato non identificati, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara, in funzione della realizzazione di un over con sconfitta sul campo della squadra del Monza. Con le aggravanti della effettiva alterazione del risultato finale della gara in questione e della pluralità di illeciti sportivi commessi”.

L’altro ex biancorosso, l’attaccante Roberto Colacone, squalificato per 4 anni per illeciti commessi quando militava nell’Ancona, non ha invece presentato ricorso al Tnas. Come pure l’Ac Monza Brianza 1912, condannata per responsabilità oggettiva dalla Corte di giustizia federale a 4 punti di penalizzazione da scontare nel campionato in corso.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi