04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Un anno dal rapimento di Emma. Petizione per “scuotere” il governo

17 Dicembre 2012

vimercate-striscione emmaIl 18 dicembre è un anno che la piccola Houda Emma si trova lontana da Velasca e dalla sua mamma Alice Rossini. Proprio un anno fa il padre, Mohammed Kharat, ha rapito la piccola e, aiutato da un’altra donna, l’ha portata con sè in Siria, o almeno così sembra.

 Nei pochi contatti avvenuti con Kharat, il padre ha detto di trovarsi in Siria, ma nè Alice Rossini, nè il Ministero degli esteri italiani, ha avuto una conferma certa sulla loro presenza. La piccola Emma ora ha un anno e nove mesi: un’età in cui la presenza di una mamma è fondamentale e per cui è inimmaginabile che possa stare in un paese colpito da una violenta guerra civile.

 Ad oggi sul padre pende un mandato di arresto internazionale: l’uomo infatti oltre a rapire la piccola, avrebbe chiesto un riscatto di 300mila euro alla madre per riavere sua figlia. Insieme con l’istituto nazionale per la tutela dei minori, la madre e il suo avvocato hanno stilato una petizione che presenteranno a tutte le più alte cariche del governo italiano per riportare l’attenzione sul caso affinché si agisca nel più breve tempo possibile.

 “Domani saranno 366(anno bisestile) giorni che di mia figlia non so più nulla. La mia vita si è fermata a quel maledetto 18 dicembre e solo quando riavrò tra le braccia la mia piccola Houda potrò ricominciare a vivere – ci spiega la madre – lo Stato quando ha avuto la possibilità di intervenire nei primi mesi del rapimento ha perso tempo e ora si dice impossibilitato a muoversi data la grave situazione della Siria: se a mia figlia è successo o succederà qualcosa lo Stato si dovrà sentire responsabile”.

 In questo anno si sono susseguite le iniziative a sostegno della piccola: la comunità di Velasca ha organizzato fiaccolate e un concerto per raccogliere fondi a sostegno delle spese legali di Alice Rossini. Chiunque volesse sostenere la raccolta firme può visitare il gruppo facebook “Ridiamo la piccola Houda Emma alla sua mamma” e scaricare il file della petizione, che potrà firmare e far firmare e poi spedire.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi