05 Marzo 2021 Segnala una notizia

Trenord è ancora caos. Su Twitter l’ironia dei pendolari

12 Dicembre 2012

treno-trenord-instazioneIl mercoledì nero previsto da Trenord è arrivato. È il terzo giorno consecutivo di disservizi e disagi: treni ancora soppressi e ritardi di parecchi minuti. Trenord, dopo la giornata infernale di lunedì e martedì, lo aveva annunciato che oggi i disagi sarebbero proseguiti, ed è accaduto.

Da ieri sera infatti sul sito di Trenord in home page si legge dei possibili disagi che potranno incontrare mercoledì i pendolari: “Alle ore 20.30 di questa sera (martedì 11 dicembre ndr) i turni del personale di domani mattina risultano assegnati. Nella notte dunque i treni potranno essere posizionati per la partenza del servizio dell’alba di domani. Permangono ancora problemi al software e pertanto la società non può escludere il verificarsi di ulteriori ritardi e soppressioni”.

Sulle linee che attraversano la Brianza molti treni sono stati cancellati. Su Twitter, si può vedere la situazione aggiornata con il ritardo o la cancellazione di ogni singolo convoglio: “Il treno 10629 (Mi Cadorna 9.53- Meda 10.35) oggi è cancellato”, “Il treno 23122/22623 (Mi Rogoredo 7.53-Meda 8.58) oggi è cancellato”, Il treno 10597 (Lecco 21:07-Milano PG 22:08) oggi è stato cancellato… la lista è veramente lunga.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi