06 Marzo 2021 Segnala una notizia

Piano faunistico MB: la critica del Parco Molgora

27 Dicembre 2012

bimbinbiciDopo il parco del Rio Vallone, anche il Parco del Molgora alza la voce contro il nuovo piano faunistico venatorio della Provincia di Monza e Brianza, in fase di approvazione. Troppo poche le aree protette, che secondo quanto calcolato dai tecnici del parco, sarebbero al di sotto della soglia del 20%, limite di legge consentito.

Secondo quanto dichiarato e scritto nero su bianco in un comunicato ufficiale del Parco uscito dopo una riunione del Consiglio di Amministrazione, è stata chiesta una verifica della superficie agricola e boscata protetta, che secondo i calcoli della provincia sarebbe del 20,2%, ma che invece secondo il del Parco del Molgora, si attesterebbe intorno al 16,8%, quindi più di tre punti al di sotto del limite consentito.

“Conciliare la fruizione e la valorizzazione dei PLIS e la presenza della caccia, – commenta l’arch. Luigi Villa, presidente del Parco del Molgora – è un problema non certo recente, che si manifesta tutti gli anni tra settembre e gennaio. Il Piano Faunistico Venatorio, il primo della Provincia di Monza e Brianza, avrebbe dovuto trovare una più serena convivenza tra il mondo venatorio e la gran parte dei cittadini residenti nei comuni consorziati al Parco. Pare un controsenso, oltre ad uno spreco di risorse, che le Province, che sovrintendono l’istituzione dei PLIS e finanziano e promuovono interventi per la loro fruizione e salvaguardia, non attuino una coerente politica per quanto riguarda la caccia nei PLIS, oggettivo fattore che disincentiva la fruizione e che può creare situazioni di pericolo.”

Altro punto portato all’attenzione provinciale, dal consiglio di amministrazione del parco, è la presenza di cinque appostamenti fissi per la caccia, posti in vicinanza dei percorsi didattici individuati dal parco nei comuni di Carnate, Vimercate e Ronco Briantino. La proposta del parco è quella di chiuderli o valutarne una ricollocazione a distanza di sicurezza.

“Il Parco del Molgora è, finalmente, fruito da migliaia di persone mediante i percorsi di valenza pubblica che ogni anno il Parco mantiene sfalciati e puliti e che le stesse province hanno contribuito a completare con la dotazione di cartellonistica direzionale e la stampa di cartine. Il Parco su questi percorsi organizza ogni anno escursioni didattiche per circa 3000 studenti durante i giorni feriali ed oltre 1000 cittadini nei fine settimana; a questi utenti bisognerebbe poi aggiungere le migliaia di cittadini, sportivi e non, che fruiscono regolarmente in maniera libera dei percorsi del Parco, specialmente nei fine settimana.”

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi