05 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza, 83 milioni in tre anni. Il futuro di Acsm Agam

18 Dicembre 2012

acsmagam businessplanOltre 80 milioni di investimenti nei prossimi tre anni. Il Consiglio di Amministrazione di Acsm Agam S.p.A., presieduto da Roberto Colombo, ha approvato il Business Plan del Gruppo per il periodo 2013-2015. Il Piano prevede investimenti per complessivi 83 milioni di Euro principalmente nel settore distribuzione gas (50 milioni di Euro gli investimenti previsti nel triennio 2013-2015).

In una conferenza stampa, i vertici della partecipata – il presidente Roberto Colombo, il vicepresidente Umberto D’Alessandro e l’amministratore delegato Enrico Grigesi – hanno riassunto le operazioni più rilevanti del piano. A copertura dei fabbisogni derivanti dall’importante programma di investimenti nella distribuzione gas, il gruppo ha ottenuto da Cassa Depositi e Prestiti un finanziamento per un importo massimo di 39,8 milioni di Euro, di cui 21,8 milioni a valere su fondi concessi dalla Banca Europea per gli Investimenti. Investimenti significativi sono previsti nel triennio 2013-2015 anche nelle attività ambiente (8,5 milioni di Euro) e cogenerazione e teleriscaldamento (7,3 milioni di Euro).

Nel settore della distribuzione gas si prevede una crescita sia nel numero degli utenti serviti (da 212.000 a fine 2011 a 236.000 a fine 2015) sia nell’estensione delle reti (da circa 1.890 km a fine 2011 a 2.300 km a fine 2015).

Inoltre il Gruppo intende partecipare alle gare per il servizio di distribuzione gas nei cosiddetti ATEM (ambiti territoriali minimi) nei quali è presente storicamente, ovvero Como 1 (Triangolo Lariano e Brianza Comasca), Como 2 (Como e Olgiatese), Monza Brianza 1 (Est), Venezia 2 (Entroterra e Veneto Orientale), valutando ipotesi di partnership.

Nell’ambito della vendita gas ed energia elettrica si prevede l’ingresso nel mercato retail della vendita di energia elettrica e lo sviluppo delle vendite legato all’offerta congiunta di gas ed energia elettrica anche in nuovi ambiti.

Nel settore della cogenerazione e teleriscaldamento, invece, è previsto uno sviluppo progressivo delle vendite a saturazione della capacità dell’impianto di teleriscaldamento di Monza Nord e grazie a un potenziamento dell’impianto di Monza Centro.

Il quadro normativo del settore distribuzione acqua e fognatura è in evoluzione. Per quanto concerne il nostro territorio: i Comuni della provincia di Monza e Brianza hanno deliberato l’affidamento del servizio integrato ad un soggetto pubblico, secondo il cosiddetto modello ‘in house providing’. Analogo orientamento si sta delineando per i Comuni della provincia di Como. In tale contesto è stata ipotizzata una continuità della gestione durante l’orizzonte del piano.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi