04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Miglior accesso alle infrastrutture per i disabili

9 Dicembre 2012

Il 3 dicembre 2012, in occasione della Giornata europea a favore delle persone con disabilità, la Commissione europea ha annunciato i vincitori della terza edizione del Premio per le città a misura di disabili, una competizione innovativa tra città europee, per promuovere l’accessibilità delle persone con disabilità in contesto urbano.

Nell’Unione europea una persona su sei (circa 80 milioni di cittadini) è affetta da una disabilità, da leggera a grave e, inoltre, più di un terzo dei cittadini oltre i 75 anni è portatore di disabilità minimamente limitanti. Considerando il progressivo invecchiamento della popolazione dell’UE queste cifre sono destinate ad aumentare e risulta necessario provvedere all’eliminazione di barriere fisiche o discriminazioni che limitano la piena partecipazione di queste persone alla vita sociale ed economica.

Secondo le indagini svolte in tale ambito dalla Commissione, i cittadini europei sono fermamente convinti del fatto che le persone con disabilità debbano poter partecipare pienamente alla vita della società. Il 97% degli intervistati sostiene che le persone con disabilità dovrebbero poter andare a scuola, trovare un impiego o entrare in un negozio come chiunque altro e, 7 intervistati su 10 ritengono che una migliore accessibilità di beni e servizi migliorerebbe sensibilmente la vita di disabili, anziani e genitori con bambini piccoli. Inoltre, per l’84% una migliore disponibilità di beni e servizi creerebbe maggiori opportunità anche per l’industria. Un sondaggio recente, infine, mostra che l’86% degli europei ritiene che soluzioni per il miglioramento in Europa dell’accessibilità permetterebbero ai disabili di viaggiare, studiare e lavorare in un altro paese dell’UE.

Migliorare l’accessibilità vuol dire garantire ai cittadini disabili un accesso paritario a quello degli altri cittadini all’ambiente fisico, ai trasporti, alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e ad altri servizi e strutture. Uno degli elementi cardine della strategia globale dell’Unione europea in materia di disabilità è proprio quello di rendere l’Europa più accessibile per i disabili e, in questa direzione, la Commissione sta elaborando proposte relative a un Atto europeo da adottare nel 2013.

La Vicepresidente Viviane Reding, Commissaria UE per la giustizia, ha affermato: “Ognuno in Europa ha il diritto di partecipare pienamente alla vita della società e i cittadini europei condividono molto chiaramente questo parere. Semplificare la vita a tutti è al centro della nostra strategia per un’Europa priva di barriere, per cui intendo presentare una proposta volta ad abbattere le barriere per le persone con disabilità con un Atto europeo per l’accessibilità nel 2013”.

La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea stabilisce che “l’Unione riconosce e rispetta il diritto delle persone con disabilità di beneficiare di misure intese a garantirne l’autonomia, l’inserimento sociale e professionale e la partecipazione alla vita della comunità”. L’Unione e i 27 Stati membri si sono già impegnati a creare un’Europa senza barriere sottoscrivendo la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, alla quale, nel 2010, la Commissione ha aggiunto una strategia globale per la realizzazione ulteriori obiettivi entro il 2020.

Una delle azioni più importanti dell’UE ha come cardine il miglioramento dell’accessibilità attraverso standardizzazione e l’applicazione di norme, relative agli appalti pubblici, al fine di rendere accessibili alle persone con disabilità tutti i beni e i servizi e incoraggiando un mercato dell’UE per i dispositivi di assistenza.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi