07 Marzo 2021 Segnala una notizia

Agrate: ancora bagarre fra provincia e comune sul “China-center”

4 Dicembre 2012

agrate-ex-area uquifaNon si placano le polemiche fra il comune di Agrate e la giunta provinciale intorno al centro di vendita all’ingrosso italo-cinese che nascerà sulle ceneri dell’Uquifa al confine con Carugate.

La provincia ha inviato una lettera il 14 novembre scorso dove afferma che il progetto intacca il Ptcp provinciale. Ma ad Agrate non hanno proprio digerito l’intromissione della giunta Allevi. Primo fra tutti l’assessore all’urbanistica Luigi Riccio: “Abbiamo ricevuto questa lettera completamente a-tecnica e priva di qualsiasi motivazione giuridica in cui si spiegava che il progetto intaccherebbe il piano provinciale del territorio – afferma Riccio – Noi abbiamo risposto alla provincia con un documento in cui abbiamo elencato tutte le ragioni per ritenere la provincia non competente in materia, con la quale speriamo di chiudere la bagarre. Nel consiglio comunale di giovedì scorso abbiamo esposto la nostra tesi ai colleghi, e abbiamo avuto un appoggio unanime da entrambe le parti politiche”.

Per la giunta Colombo, la provincia non avrebbe nessuna voce in capitolo riguardo l’approvazione del progetto, perchè come si legge nella risposta inviata a palazzo Grossi “l’ambito oggetto di variante era già qualificato dal vigente P.G.T. quale zona a prevalente caratterizzazione produttiva e l’intervento prospettato nella variante non afferisce a interessi di rango provinciale o sovracomunale così come definiti nei P.T.C.P.”.

“Oggi 5 dicembre è il termine ultimo entro il quale la provincia può inviarci ulteriori contestazioni – afferma Riccio – anche se arriveranno, non capisco a quale norma si possano attaccare. Noi andremo dritti per la nostra strada e molto probabilmente nella seduta del consiglio comunale del 19 dicembre approveremo definitivamente il progetto”.

Per il comune di Agrate è un occasione che si potrebbe definire irrinunciabile: oltre alla riqualificazione di un’area industriale dismessa, la società che entrerà nel sito, verserà 12 milioni di euro come oneri al comune, sotto forma di opere e denaro, tra cui la costruzione di un asilo.

 

in foto: un rendering di come sarà il China-center. (foto by comune di Agrate)

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi