07 Marzo 2021 Segnala una notizia

Vimercate: i manifesti di Sel in città. Boccoli li difende e attacca Sartini

19 Novembre 2012

vimercate-manifesti-sel-marUn manifesto sta togliendo il sonno a molti esponenti leghisti della Lombardia: ad opera del gruppo di Sinistra Ecologia e Libertà, rappresenta il presidente della regione Roberto Formigoni insieme al neo candidato alle prossime elezioni regionali Roberto Maroni, con una coppola in testa mentre si scambiano un bacio in stile “capoclan”.

Il consigliere regionale della Lega Nord Massimiliano Romeo pochi giorni fa aveva chiesto attraverso un comunicato che questo manifesto non venisse affisso in nessuna città, facendo anche un appello ai sindaci affinché togliessero dalle loro città questi manifesti. Anche a Vimercate molti di questi manifesti sono stati affissi alle bacheche e Corrado Boccoli, oltre che assessore del comune di Vimercate, esponente cittadino di Sel, ha voluto difendere la loro esposizione:

“Che Romeo chieda ai sindaci di bloccare i cartelloni è risibile, perchè non si è mai vista un sindaco che blocchi o tolga dei manifesti – afferma Boccoli – alle ultime elezioni di Milano, la Lega ha esposto a Milano un manifesto che raffigurava Pisapia insieme alla Banda Bassotti, quindi non credo possano darci lezioni di stile. Un anno fa circa Nichi Vendola aveva denunciato l’infiltrazione della ‘ndrangheta nel tessuto sociale e politico della Lombardia, venendo preso a male parole da Formigoni; in compenso nessun leghista in questi 17 anni di governo di centrodestra della regione, fino allo scoppio degli ultimi scandali, aveva mai parlato della presenza della mafia in Lombardia, nemmeno l’allora ministro dell’interno Roberto Maroni. Credo quindi che questi manifesti non siano poi così tanto sbagliati”.

Ma Boccoli ha voluto anche togliersi un sassolino dalla scarpa, sempre parlando di legalità, ricordando le affermazioni che Francesco Sartini, esponente del Movimento Cinque Stelle cittadino, aveva fatto dopo l’arresto dell’assessore regionale Domenico Zambetti, accusato di compravendita di voti dalla ‘ndrangheta:

“Dopo l’arresto di Zambetti, il consigliere Sartini affermò che non avrebbe messo la mano sul fuoco neanche sulla sua amministrazione comunale – spiega Boccoli – un’affermazione pesante, che non condivido affatto, infatti io metterei la mano sul fuoco per l’onestà dei miei colleghi del consiglio comunale senza pensarci. Dobbiamo rimboccarci le maniche e dimostrare di essere lontani da certi atteggiamenti, perchè sulla legalità non si scherza e credo che Sartini non si possa permettere di fare certe affermazioni”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi