09 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza, via Appiani: Servizi sociali all'asta ma occhio al vincolo

14 Novembre 2012

Un vincolo che potrebbe strozzare l’idea di mettere in vendita lo stabile di via Appiani. Alla disperata ricerca di liquidi, l’amministrazione comunale ha deciso poco più di un mese fa di vendere i gioielli di famiglia. Fra questi, appunto, l’edificio di via Appiani sede sin dal dopo guerra dei Servizi sociali.

Nei giorni scorsi per dare corso al progetto è stato anche pubblicato un bando per una cifra complessiva di quasi 6 milioni di euro. Tuttavia, a complicare la situazione è emerso un vincolo che potrebbe complicare non poco i piani e deprezzare l’immobile.

Nel 1630 Bartolomeo Zucchi, il famoso storico e scienziato monzese, scrisse un testamento in cui lasciava al Comune il terreno sui cui sarebbe stato costruito all’inizio del 900 l’attuale edificio, vincolando il tutto a un uso culturale e sociale, tanto che anche il Pgt elaborato dalla giunta Faglia prevede la medesima destinazione. Il vincolo, insomma, rischia di restringere notevolmente il campo dei possibili acquirenti, ma la giunta di Roberto Scanagatti non si è data per vinta e dopo avere fatto esaminare il caso anche da alcuni avvocati ha deciso comunque di mettere lo stabile in vendita con un prezzo di base di 5 milioni e 800 mila euro.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi