01 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza al patto di stabilità mancano 7 milioni di euro

20 Novembre 2012

Monza-comune-MBCirca 7 milioni: questa la cifra che manca alle casse comunali monzesi per non sforare il patto di stabilità. Dal 18 settembre scorso, quando la somma si aggirava intorno ai 26 milioni di euro, ne sono stati recuperati ben 19. L’Imu, con 8,5 milioni, è tra le maggiori entrate, seguono la Tarsu (1,7) e le multe (oltre 2 milioni).

A queste si aggiungono, solo per citarne alcune: adeguamenti di legge delle case comunali (990 mila), gli interessi attivi per le anticipazioni (200 mila euro), gli interventi sulle partecipate.

sassoli-martina-ass-monza-mbUna spada di Damocle, questa, che, seppur alleggerita, penderà sul capoluogo brianzolo fino al 31 dicembre: ultimo giorno valido per non sforare il patto. E se 7 milioni di euro sembrano una somma assai più abbordabile rispetto ai 26 di qualche mese fa, il grosso punto di domanda comunque resta. Due le soluzioni pensate dalla giunta guidata da Roberto Scanagatti per tamponare la situazione. La prima, che poi sembra essere anche la più fattibile, è “l’operazione Esselunga”: con 8,5 milioni di euro il complesso commerciale che dovrebbe sorgere in via Stucchi metterebbe definitivamente la parola fine alla faccenda. La seconda opzione prevede la vendita di alcuni immobili di proprietà comunale: via Appiani in cima alla lista dei candidati. Meglio ancora se si verificassero entrambe le condizioni.

Donvito Debora-assessore-bilancio-monza-mbSe le più rosee previsioni non dovessero concretizzarsi, e il patto venisse così sforato, nel 2013 non si potranno attuare assunzioni, accedere a nessun mutuo e, cosa ancor più grave, si dovrà restituire l’intero valore dello sforamento. «La somma da recuperare per non sforare il patto di stabilità si è ridotta, certo, ma non a fronte di un taglio nelle spese bensì aumentando le tasse alla cittadinanza – ha commentato il consigliere comunale del Pdl Martina Sassoli – Non sarebbe stato meglio agire in un’ottica di spending review?». Pronta la risposta dell’assessore al Bilancio Debora Donvito: «L’aumento dell’Imu è stata una scelta sofferta ma necessaria. Abbiamo comunque agito tutelando la prima casa, così come le attività commerciali e produttivi. Certo quelle generate dall’Imposta Municipale Unica sono le entrate più consistenti, ma è doveroso sottolineare che non sono certo le uniche».

 

Foto: in alto, consigliere comunale del Pdl Martina Sassoli
in basso, l’assessore al Bilancio Debora Donvito

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi