28 Settembre 2021 Segnala una notizia

Moni Ovadia celebra la ricorrenza della tragedia Eureco

5 Novembre 2012

Una nube invisibile ma letale, un attimo, una deflagrazione spaventosa e le fiamme. Sono questi i ricordi dei dipendenti della Eureco di Paderno Dugnano che, domenica scorsa, si sono trovati all’ex cinema Splendor per omaggiare i colleghi deceduti il 4 novembre 2010. Con loro, a guardare le difficili immagini del documentario “Uomini da Bruciare”, anche Moni Ovadia.

Omicidio colposo plurimo, lesioni, incendio, violazioni della sicurezza e smaltimento illecito di rifiuti, lesioni, incendio, violazioni in tema di sicurezza negli ambienti di lavoro, sono i reati di cui è stata accusata la dirigenza Eureco. L’impianto chimico, secondo la magistratura, era predisposto alla tragedia.

Ad innescare l’esplosione e le fiamme, secondo il consulente dell’accusa, l’ingegner Domenico Bardazza, è stata una procedura sbagliata di smaltimento di 3000 chili di setacci molecolari, dei composti sintetici di scarto, provenienti da un’azienda che forniva Gpl come propellente per i prodotti spray di cosmetica.

Prima della proiezione del documentario prodotto da Giuliano Bugani e Salvo Lucchese, le parole del famoso attore, drammaturgo e compositore, Moni Ovadia «Si fa fatica a trovare le parole su uno stato delle cose talmente grave, su tragedie annunciate dove i diritti sociali vengono disattesi continuamente – dichiara – siamo una democrazia fondata sul lavoro e il lavoro è costantemente sotto attacco, da tutti i punti di vista».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi