28 Novembre 2020 Segnala una notizia

Mobilità sostenibile: a Bovisio e Varedo il progetto “Pedali&Pendolari”

26 Novembre 2012

bovisio masciago-velostazione-mbBuone notizie in arrivo per i pendolari di Bovisio Masciago e Varedo che usano le due ruote per arrivare in stazione. Entro il prossimo 10 dicembre verranno riqualificati e potenziati i parcheggi per biciclette già esistenti presso le stazioni delle Ferrovie Nord Milano delle due città.

Inoltre, un sistema di accesso controllato, comodamente attivabile mediante la Carta regionale dei servizi, combinato ad uno specifico apparato di videosorveglianza, risponderà al bisogno di sicurezza dei cittadini, troppo spesso alle prese con rastrelliere inesistenti e ancor più frequentemente derubati del loro mezzo proprio nei pressi delle stazioni.

Il merito va al progetto “Pedali&Pendolari”, realizzato dalle amministrazioni di Bovisio Masciago e Varedo in collaborazione con l’Agenzia InnovA21 per lo Sviluppo Sostenibile e grazie al contributo di Fondazione Cariplo attraverso il bando 2010 “Promuovere forme di mobilità sostenibile alternative all’auto privata”.

Obiettivo previsto dall’attivazione delle due velostazioni, mediante l’aumento del numero di pendolari che utilizzeranno la bicicletta per recarsi in stazione, è quello di ridurre le emissioni di anidride carbonica derivanti dal traffico locale. Infatti, il sistema di accesso mediante Carta regionale consentirà la stima delle emissioni di anidride carbonica “evitate” dai pendolari in bicicletta: il risparmio di CO2 sarà visualizzato su un tabellone luminoso all’entrata delle velostazioni. In questo modo ogni utente contribuirà a sostenere quotidianamente l’impegno che le amministrazioni, firmando il Patto dei Sindaci, hanno sottoscritto per ridurre di più del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020.

In fotografia (gentilmente concessa dall’Agenzia InnovA21) la velostazione di Bovisio Masciago.

{xtypo_rounded2}Lo studio

Nel 2010 Agenzia InnovA21 ha realizzato uno studio sulla mobilità sostenibile tra i comuni soci: ne è emerso che, tra le ragioni che maggiormente frenano l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto, vi sono il rischio di furto nei parcheggi non custoditi e la scarsità di rastrelliere nei pressi delle stazioni ferroviarie. Dalle indagini effettuate risulta anche che la modalità preferita dagli utenti di trasporto pubblico per raggiungere le stazioni ferroviarie e le fermate degli autobus sia nettamente la mobilità pedonale (29,96% del campione intervistato), cui segue la macchina (17,78%) e, con uno significativo stacco, la bicicletta (3,56%). La centralità delle stazioni delle FNM nei due comuni suggerisce che la distanza che separa i pendolari dalla stazione (casa-stazione) sia in molti casi ragionevolmente percorribile in bicicletta: risulta dunque che l’automobile sia più una scelta aprioristica, che possa essere sostituita con il mezzo a due ruote.{/xtypo_rounded2}

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi