17 Settembre 2021 Segnala una notizia

Lettera al Giornale. Sì a Milano, no a Monza e Brianza

7 Novembre 2012

provincia-monza-brianza-con sigla milano-mbEgregio Direttore, oggi sono capitato per caso (ammetto di non essere un lettore assiduo) sul vostro giornale online e, con riferimento al titolo che compare oggi “Eppure a MB c’è chi vuole restare con Milano” non posso esimermi da scriverle il seguente commento.

Mi permetto di segnalarLe che sono molti, moltissimi, probabilmente la maggioranza i cittadini di Monza (e ancora di più quelli dei Comuni che loro malgrado sono stati accorpati a forza nella nuova ridicola Provincia) che non sono mai stati d’accordo sulla creazione di un altro inutile e costoso Ente e che vedono con piacere la saggia decisione di far tornare Monza alla sua sede naturale, la Provincia di Milano.

L’operazione Provincia MB è stata voluta e diretta unicamente da una lobby politica locale (di tutti i colori politici) che ha manovrato per anni allo scopo di recintare il proprio orticello. Nessuno ha avuto il coraggio, come sarebbe stato corretto, di sottoporre una decisione così importante a referendum popolare, ben sapendo che la maggioranza dei cittadini dei Comuni interessati avrebbe respinto un’operazione costosa e soprattutto assolutamente inutile.

Anzichè arroccarsi in un provincialismo inutile e storicamente senza fondamento, Monza dovrebbe guardare ai migliori esempi europei, in cui nell’ambito di grandi metropoli esistono aree e città limitrofe che traggono solo vantaggi dall’essere individuabili in modo aggregato, pur mantenendo autonomia e il carattere distintivo. Ma vivere all’estero o viaggiare aprendo gli occhi non sono caratteristiche proprie di coloro che hanno governato Monza negli ultimi 60 anni (e vale per tutti i colori politici).

Grazie alla mentalità provinciale che ha governato Monza da sempre, siamo ad esempio senza metropolitana (e migliaia di cittadini che lavorano a Milano pagano questo disservizio tutti i giorni) e non possiamo legarci alle iniziative di Milano che è l’unica città italiana che ha ancora qualche residua speranza di riuscire a restare fra le metropoli di riferiemento europeo.

Mi auguro di cuore che questa decisione non sia sovvertita da qualche imbroglietto locale all’italiana, e non sono per nulla tranquillo al riguardo notando l’agitazione dei politici locali e degli organi di informazione (fra il quale purtroppo devo mettere anche il Vostro, a meno che mi sia perso qualcosa in passato).

Leggendo la stampa locale sembra che la creazione della Provincia MB sia stata un evento fortemente voluto e supportato dalla popolazione. Stiamo scherzando? Abbiate il coraggio di chiedere in giro e abbiate il coraggio di farlo non solo a Monza, ma a Desio, Seregno, Varedo, Limbiate….e vedrete cosa pensa davvero la maggiornaza della gente della Provincia di MB!

Se vuol conoscere un monzese (uno dei tanti) assolutamente contrario alla Provincia MB non deve andare lontano dato che abito nel quartiere dove ha sede la vostra redazione.

Lettera Firmata

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi