06 Marzo 2021 Segnala una notizia

Esercizi commerciali: liberalizzazione degli orari. Favorevoli o no?

24 Novembre 2012

supermercato-interno-coopCon il decreto Salva-Italia del Governo Monti a partire dal 1 gennaio 2012 gli orari di tutti gli esercizi commerciali dai bar ai supermercati, dai negozi ai ristoranti, fino ai grandi magazzini, sono stati totalmente liberalizzati.

Attualmente un esercizio commerciale può scegliere in completa autonomia quando e per quanto tempo restare aperto in qualsiasi giorno dell’anno, domenicale e festivo.

Gli orari dei negozi e dei pubblici esercizi, in precedenza, invece, erano disciplinati da norme statali e regionali che consentivano a tutti i Comuni di individuare i giorni, domeniche e festività, e le zone del territorio nei quali gli esercenti potessero scegliere se derogare o meno all’obbligo di chiusura domenicale e festiva, permettendo ai titolari degli esercizi aventi sede nei Comuni ad economia prevalentemente turistica e nelle città d’arte di determinare liberamente, in appositi periodi, gli orari di apertura e di chiusura e derogando così l’obbligo di chiusura domenicale e festiva.

La liberalizzazione degli orari delle attività del decreto Salva-Italia ha suscitato diverse reazioni da parte di Regioni, Comuni e associazioni delle categorie interessate: alcune Regioni, tra cui vi è la Lombardia, hanno fatto ricorso alla Corte Costituzionale rivendicando la propria competenza a legiferare in materia; le associazioni di categoria hanno denunciato che le nuove norme stanno mettendo a grave rischio la sopravvivenza dei negozi al dettaglio e di posti di lavoro.

Ma non finisce qui. Recentemente è partita un’importante iniziativa promossa da Confesercenti e Federstrade con il patrocinio di CEI Conferenza Episcopale Italiana, che ha dato vita alla campagna “Libera la domenica”, volta ad organizzare una raccolta firme a sostegno di una legge di iniziativa popolare che cambi la legge: “chiudere la domenica, quando non è strettamente necessario, è importante per Noi, perché ci permette di riposare, di stare in famiglia, di condividere tempo libero ed interessi” si legge sul sito della campagna www.liberaladomenica.it, che fa notare anche che “con il sempre aperto non sono aumentati i consumi, non è aumentato il pil, non è aumentata l’occupazione”.

Per maggiori informazioni sull’iniziativa si potrà contattare il sito di Confesercenti http://www.confesercentimilano.it

E voi cosa ne pensate? siete favorevoli o contrari alle aperture domenicali?

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi