08 Marzo 2021 Segnala una notizia

Brianza e unioni civili: nessun comune istituisce il registro

21 Novembre 2012

MLDLB gruppo meladailabrianzaUnioni civili, Matrimoni gay, difese della tradizione, Sel, Pd, Noi di destra. In questi ultimi mesi anche in Brianza la discussione sull’apertura di un registro delle unioni civili ha fatto i primi passi ed ha aperto un dibattito nella società e nel mondo politico.

Moltissime le persone intervenute sulla questione: dai rappresentanti di Sel, che hanno sin dall’inizio sostenuto la creazione di un registro per le unioni civili, al Pd, che per voce di due suoi sindaci, di Monza e Vimercate, non ha mai appoggiato in prima persona l’iniziativa. Per passare ai Giovani democratici monzesi che hanno invece voluto sostenerla, a cui hanno risposto i rappresentanti di “Noi di destra”, che hanno definito un “circo” e “un attacco ai valori tradizionali” la proposta, a cui a loro volta hanno risposto un gruppo chiamato “zeropositivo” definendo la dignità umana “più importante delle tradizioni”.meladailabrianza-spacca

In tutta questa grande discussione non si sentono più rappresentati coloro che hanno portato in Brianza il dibattito, ovvero il collettivo di “MeladailaBrianza”, i primi a parlare di diritti degli omosessuali nella nostra provincia, creando un punto di riferimento per la comunità LGBTQ (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender, Queer).

“Dallo scorso maggio chiediamo attraverso un appello indirizzato ai sindaci della nostra provincia di istituire in ogni città un registro delle unioni civili, un primo passo che riconosca il diritto di amare e di vedere rappresentato e tutelato questa necessità – afferma Viviano Bruno, rappresentante di MeladailaBrianza – negli ultimi mesi abbiamo sentito troppe voci contro le nostre richieste e anche a nostro favore: ci fa piacere che anche rappresentanti politici ci sostengano, ma noi vogliamo ribadire il nostro essere apartitici e contrari a qualsiasi iniziativa politica che sostenendoci, punta ad ottenere qualche voto in più. Ci siamo stancati di sentire che altre persone parlino dei diritti di noi omosessuali: credo che solo la nostra voce possa dire cosa è meglio per noi”.

Ad oggi però nulla è stato fatto dalla politica locale, che in nessuno dei 55 comuni della Brianza, ha istituito un registro delle unioni civili: a Monza il sindaco Roberto Scanagatti non ha mai appoggiato pubblicamente la proposta, lo stesso dicasi per il primo cittadino di Vimercate, Paolo Brambilla, che ha escluso categoricamente l’istituzione del registro nel suo comune.

“Come molto spesso accade i cambiamenti devono arrivare dal basso, dalla popolazione – continua Viviana – facciamo quindi un appello a tutti coloro che credono che le persone debbano avere pari diritti a seguirci sul nostro blog, sottoscrivere il nostro appello “Fatti uguali” e seguire le nostre serate itineranti in giro per la Brianza, attraverso le quali possiamo finanziare la nostra attività”.

Il prossimo appuntamento sarà venerdì 23 novembre al Bloom di Mezzago con il secondo appuntamento di “Spacca”: la seconda serata avrà come protagonista una gara fra quattro Dj che si sfideranno a suon di musica. A sfidarsi saranno dj Myra Snowhite (dubstep/drum’n’bass), dj Jammin (electro house), dj Jack Jaselli (rude/funky/hard) e dj Mola from Confusion:: (indie rock/electro pop), i quali si esibiranno per trenta minuti ciascuno.

A contorno della serata dj Anj, resident di Meladailabrianza, i visual set di Gp e la vocalist Maya Luna, madrina del movimento da mesi. L’evento sarà completamente gratuito.

Per info: www.meladailabrianza.blogspot.it  [email protected]  

facebook: MELADAILABRIANZA

 

in foto: in alto il collettivo di MeladailaBrianza. A destra la prima serata di “Spacca”

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi