01 Marzo 2021 Segnala una notizia

Baby talenti al pianoforte: Artyom Pak vince de “Il Pozzolino”

18 Novembre 2012

 

pozzolino-seregno-Giacinto Mariani e Artyom PakÈ Artyom Pak il vincitore della prima edizione de «Il Pozzolino», concorso pianistico internazionale dedicato ai «baby» talenti del pianoforte (dai 6 ai 17 anni), «figlio» del Concorso «Ettore Pozzoli», fondato nel 1959 da Gina Gambini, moglie di Pozzoli, e vinto nella prima edizione da Maurizio Pollini.

Ieri pomeriggio Pak, in gara nella Categoria D (15-17 anni), è stato premiato sul palco del Teatro «San Rocco» dal Sindaco Giacinto Mariani e dalla presidente di giuria Françoise Thinat, docente dell’École Normale de Musique di Parigi.

Artyom Pak, nato il 5 luglio 1996 a Tashkent in Uzbekistan, ma di nazionalità coreana, in finale ha eseguito la «Sonata K576 1° movimento» di Mozart e la «Parafrasi del Rigoletto» di Liszt. Il pianista coreano, assistito dalla maestra Elmira Mirkasimova, nelle eliminatorie aveva eseguito i due brani obbligatori di Ettore Pozzoli, «Studi di media difficoltà n. 21» e «Riflessi dal mare n. 1».

Secondo posto per l’azera Narmin Najafli, 16enne di Baku, in finale con Chopin («Andante Spinato» e «Grande Polacca») e terzo gradino del podio per Valeria Tetriakova, 17 anni, russa, che ha eseguito l’«Allegro in si bemolle op. 8» di Schumann e il «Preludio op. 3 n. 2» di Racmaninoff.

pozzolino-seregno-vincitore-Artyom PakArtyom Pak, che ha vinto anche il premio del pubblico, ha ottenuto una borsa di studio di 2.000 euro e un concerto con l’Orchestra «Verdi» di Milano per la Stagione 2013/2014. Il montepremi complessivo del Concorso era di 8.900 euro

«Il livello della competizione è stato altissimo, ha dichiarato Françoise Thinat al termine delle prove. Non ho mai trovato così tanti bravi pianisti in gara in un concorso giovanile».

La Giuria, oltre che dalla francese Françoise Thinat, era composta dagli italiani Vincenzo Balzani, Barbara Tolomelli, entrambi docenti presso il Conservatorio «G. Verdi» di Milano, da Eugenio Maria Fagiani, organista dell’Orchestra Sinfonica «G. Verdi» di Milano e dal pianista russo Oleg Marshev, docente all’Università «Anton Bruckner» di Linz.

Nella Categoria A (6-8 anni) ha vinto la russa Eva Gevorgyan (8 anni) che in finale ha eseguito le «Piccole Scintille» di Ettore Pozzoli e «In spring time» di Grieg. Nella categoria B (9-11 anni) la Giuria ha scelto il giapponese Nari Yamaguchi (10 anni) che davanti al pubblico del San Rocco ha eseguito «L’isle joyeuse» di Debussy. Nella categoria C (12-14 anni), infine, la vittoria è andata a Marina Sokovikova, russa di 14 anni, che ha eseguito il «Mephisto Valzer n. 1» di Liszt.

Due le italiane in finale: Vera Cecino di Treviso seconda nella Categoria A, e Gaia Sokoli di Erba, seconda nella Categoria C.

«Il Pozzolino è come il settore giovanile per le squadre di calcio: serve a preparare i giovani di talento alla musica e al linguaggio musicale». Così il Sindaco di Seregno Giacinto Mariani, che ha fortemente voluto il concorso, spiega l’idea di una competizione pianistica dedicata ai più piccoli.

Sessantuno provenienti da nove Paesi (Azerbaijan, Cina, Corea del Sud, Giappone, Italia, Lituania, Perù, Russia e Spagna) i piccoli pianisti iscritti alla prima edizione de «Il Pozzolino».

pozzolino-seregno-vincitori-2012

Fonte (e foto):  ufficio stampa comune di Seregno

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi