05 Marzo 2021 Segnala una notizia

Appello a sostegno del programma Erasmus

20 Novembre 2012

Sono più di 100 le personalità europee attive nell’ambito dell’istruzione, della cultura, dell’economia e dello sport che hanno sottoscritto la lettera aperta ai capi di Stato e di governo dell’Unione Europea per sostenere il mantenimento e il potenziamento di Erasmus, il programma di scambi internazionali per studenti promosso dall’Unione. I firmatari dell’appello, tra cui spiccano il regista spagnolo Pedro Almodovar, l’economista premio Nobel Christopher Pissarides, Beppe Severgnini, Margherita Hack e numerosi campioni olimpici, rispondono così in prima persona alle ipotesi di drastica riduzione dei finanziamenti delle borse di studio Erasmus prospettate durante le dispute circa i bilanci dell’Unione per il 2012/2013.

Nell’anno corrente il programma ha registrato un deficit di 90 milioni di euro e si prevede per il prossimo anno una spesa ancora superiore. La lettera di protesta vuole segnalare le gravi conseguenze che il mancato stanziamento dei fondi necessari al progetto comporterebbe non solo per migliaia di giovani studenti, ma per l’intera società europea.

Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1987, il programma Erasmus ha permesso a quasi 3 milioni di giovani di studiare all’estero, confermandosi come il più riuscito programma di scambi universitari al mondo. In anni più recenti il piano di investimenti è stato ampliato, fino a comprendere i tirocini di studenti presso imprese estere e la mobilità internazionale dei docenti universitari. Con la creazione di una rete che comprende più di 4000 università di 33 paesi diversi, Erasmus rappresenta una storia di grande successo per l’Europa. Il suo rilancio, sostengono i sottoscrittori dell’appello, può assumere una rilevanza strategica nella risposta europea alla crisi attuale e in particolar modo al dramma della disoccupazione giovanile.

La lettera aperta sottolinea inoltre l’importanza delle iniziative inserite nel programma Erasmus Per Tutti, promosso dalla Commissione Europea. La proposta, attualmente in fase di esame del Consiglio e del Parlamento Europeo, si concentra sul valore aggiunto apportato dal progetto Erasmus alla società e all’economia europee e prevede la razionalizzazione del funzionamento generale del programma e un forte incremento del suo finanziamento per il periodo 2014-2020. «Erasmus Per Tutti costerà meno del 2% del bilancio complessivo dell’UE» si legge nella lettera, che si conclude con quest’appello: «Nelle prossime settimane voi, i Capi di Governo dell’UE, avrete l’opportunità unica di sottoscrivere il nuovo programma attribuendogli le risorse necessarie. I nostri giovani lo meritano. È in gioco il nostro futuro».

Androulla Vassiliou, commissario europeo responsabile per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha accolto favorevolmente l’iniziativa promossa dalle personalità europee e ha dichiarato: «Il programma Erasmus ha cambiato vite e aperto menti per 25 anni. Che possa continuare a farlo ancora a lungo! I giovani hanno fatto le spese della crisi. Ora più che mai hanno bisogno del nostro aiuto. Guardo con orgoglio ed emozione al fatto che così tante persone, impegnate in campi diversi, abbiano manifestato il loro sostegno al progetto Erasmus».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi