21 Settembre 2021 Segnala una notizia

Riforma del lavoro: obbligo o no di indicare i motivi di termine? .. L’avvocato risponde

20 Settembre 2012

Egregio avvocato Russo, siccome mi è stata proposta un’assunzione a termine, volevo una conferma: è vero che la Riforma del Lavoro ha eliminato l’obbligo di indicare nel contratto i motivi del termine? Spero mi riesca a rispondere il prima possibile. Grazie. N.S.

RISPOSTA

Gentile Lettore, rispondo subito alla Sua domanda. La recente Riforma del Lavoro (nota come ‘Riforma Fornero’) ha eliminato l’obbligo di specificare in contratto le ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo che giustificano l’apposizione del termine, a condizione però che si tratti di un primo rapporto a tempo determinato tra un lavoratore e datore di lavoro (o utilizzatore nel caso di somministrazione a tempo determinato) e che il contratto non superi la durata di 12 mesi. Se non ricorrono entrambe le condizioni, resta l’obbligo di indicare in contratto le ragioni.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi