25 Settembre 2021 Segnala una notizia

Il Monza vince in casa col Bassano 2 a 1: sono altri tre punti preziosi

16 Settembre 2012

monza calcio festeggiamenti dopo partita - mbIl Monza è virtualmente secondo da solo in classifica. Se non ci fosse stata la penalizzazione di 4 punti per le vicende del calcioscommesse quello di domenica prossima a Savona, con la capolista a punteggio pieno, sarebbe già un big-match. E invece bisogna continuare a pensare alla salvezza, anche se la vittoria casalinga sul Bassano (2-1) stuzzica l’appetito di una squadra giovane e scaltra, finora degna di indossare quella maglia del centenario che i tifosi sognavano di vedere in una categoria superiore.

Contro la compagine veneta di Claudio Rastelli i biancorossi non hanno brillato ma, oltre ai tre punti, mettono in cascina una prova tatticamente e caratterialmente positiva, a dimostrazione che hanno assimilato il credo del tecnico Tonino Asta. Rispetto alle prove precedenti è venuta meno la condizione atletica, con le conseguenze di una minor lucidità nelle scelte e nell’esecuzione dei passaggi in fase di costruzione e, in fase difensiva, di un eccessivo arretramento della linea di centrocampo, che per parecchie fasi della partita ha assistito alla buona circolazione di palla messa in mostra dagli avversari. A farne le spese del calo della linea mediana è stato il reparto d’attacco, che ha ricevuto pochi palloni giocabili. Là davanti, tra l’altro, mancava Gasbarroni, ancora dolorante per il pestone ricevuto sette giorni prima a Rimini, che l’aveva costretto a uscire dal campo. Neanche questa volta, inoltre, sono stati convocati il difensore Giorgi e il centrocampista Puccio, in via di guarigione dai rispettivi lunghi infortuni. Nell'”undici” titolare ha trovato dunque spazio l’ivoriano Bi Zamble, preferito a Ravasi.

L’avvio è promettente per il Monza. Al 4′ passa già in vantaggio grazie ad Anghileri, bravo a cavalcare con impeto per 30 metri dalla fascia sinistra verso il centro del campo senza praticamente trovare ostacolo e a provare il tiro da fuori area: David si tuffa in ritardo alla sua destra e riesce solo a toccare la sfera prima che gonfi la rete. Al 9′ Finotto riceve applausi per una conclusione dal limite finita di poco alta. 2′ prima Berrettoni aveva seminato il panico in area brianzola, ma Castelli aveva respinto il suo insidiosissimo tiro-cross. La partita si addormenta fino al 31′, quando Carteri da oltre 20 metri sveglia tutti centrando l’incrocio dei pali.

La ripresa vede in campo Ravasi per un inconsistente Bi Zamble. Stavolta l’avvio è di marca giallorossa. Al 1′ Ferretti manda di testa alto sulla traversa. Al 4′ Correa, ben liberato in area, calcia un sinistro velenoso che si insacca alla sinistra di Castelli. Il pareggio del Bassano è come una doccia fredda per i biancorossi, che al 12′ rischiano di andare sotto in seguito a un calcio di rigore decretato dall’arbitro per un pestone rifilato da Grauso, in ritardo sul pallone, a Correa. L’esecuzione del penalty da parte di Berrettoni è però pessima: il tiro debolissimo viene bloccato da Castelli in tuffo sulla sua sinistra. Il pubblico di casa esulta e sprona i ragazzi “rossobandati” ad approfittare della botta psicologica patita dagli avversari. Al 17′ un calcio di punizione di Franchino sfila a lato di poco. Asta toglie Vita e inserisce Laraia per dare velocità alla manovra d’attacco. Al 19′ un diagonale ravvicinato di Berrettoni è deviato da Castelli di quel tanto da impedire a Longobardi di correggerlo in rete. Al 24′ una conclusione dalla distanza di Correa passa a lato d’un soffio. Al 29′ Nitride sostituisce un opaco Calliari. Quando ormai le speranze di vincere la seconda partita consecutiva sembrano svanire, al 42′ arriva la perla balistica di Laraia, che dall’out sinistro si accentra e dai 20 metri lascia partire un bolide che s’infila nell’angolino alla sinistra di David. Lo scarso ma affezionatissimo pubblico del Brianteo esplode di gioia, così come al triplice fischio dell’arbitro.

In sala stampa sia Giovanni Laraia che Marco Anghileri hanno dedicato il loro primo gol da professionisti, l’attaccante “alla società, alla mia famiglia e ai tifosi”, il difensore “ai 100 anni del Monza, ai tifosi e soprattutto alla mia famiglia”. Anghileri ha ammesso che sul suo gol il portiere del Bassano “si è buttato un po’ tardi”. Poi ha sottolineato che quest’anno sente “più fiducia da parte dell’allenatore. Rispetto a prima, con Asta c’è più entusiasmo”. Infine ha dichiarato che “la fortuna ci ha ridato oggi i 2 punti tolti con la Giacomense. Ora non dobbiamo montarci la testa”. Laraia ha esordito candidamente: “Non ci credo ancora di aver fatto gol”. Poi umilmente ha affermato di dover “migliorare in fase difensiva”.

Asta si è mostrato con l’espressione del bambino birichino: “Le scorse settimane avevo detto che la mia squadra non è capace di rubare le partite. Oggi mi rimangio l’affermazione perché pur giocando male abbiamo portato a casa tre punti. Siamo stati fortunati. La partita aveva preso una brutta piega perché dopo l’1-0 non eravamo stati capaci di arrivare vicini al raddoppio. Poi il rigore sbagliato da loro e l’ingresso di Laraia, che con la sua velocità mette in difficoltà gli avversari, hanno fatto svoltare la partita a nostro favore. A Savona dovremo essere offensivi, ma con equilibrio”.

{xtypo_rounded2}  

MONZA BRIANZA-BASSANO VIRTUS 2-1 (1-0)

MONZA BRIANZA (4-3-1-2): Castelli; Franchino, Polenghi, Cattaneo, Anghileri; Valagussa, Grauso, Calliari (29′ s.t. Nitride); Vita (17′ s.t. Laraia); Bi Zamble (1′ s.t. Ravasi), Finotto. A disposizione: Pazzagli, Desole, Franchini, Fronda. All.: Asta.

BASSANO VIRTUS (4-3-3): David; Toninelli, Bertoli, Bizzotto, Ghosheh; Proietti, Correa, Carteri; Ferretti (39′ s.t. Mateos), Longobardi (32′ s.t. Gasparello), Berrettoni (24′ s.t. Furlan). A disposizione: Ambrosio, Barbieri, Basso, Fracaro. All.: Rastelli.

ARBITRO: Soricaro di Barletta.

MARCATORI: 4′ p.t. Anghileri, 4′ s.t. Correa, 42′ s.t. Laraia.

NOTE: calci d’angolo 2-7; ammoniti Valagussa, Grauso, Laraia, Franchino, Berrettoni, Proietti, Ghosheh e Bizzotto; recupero 2′ e 4′; spettatori paganti 167 per un incasso di 1895 euro, abbonati circa 200.{/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi