21 Settembre 2021 Segnala una notizia

Concorso presidi: il Consiglio regionale appoggia l’assessore Aprea

11 Settembre 2012

Il Consiglio regionale ha oggi votato due mozioni (una presentata da Lega e PdL e approvata con la sola astensione dell’IdV)), l’altra dal PD (approvata all’unanimità) in merito al concorso per dirigenti scolastici, annullato per un vizio di forma da una sentenza del TAR della Lombardia, lo scorso luglio.

I due documenti, trattati come urgenti su richiesta dell’assessore regionale all’Istruzione, formazione e cultura Valentina Aprea che nel pomeriggio di oggi terrà un incontro con la Direzione scolastica regionale e altri rappresentanti del mondo scolastico, insistono sulla necessità di tutelare i vincitori del concorso lombardo e di approntare la più presto soluzioni sia per l’anno scolastico 2012-2013 (che vedrà comunque senza titolari centinaia di istituti lombardi) sia per il successivo, in cui si verificherà un ulteriore aumento dei posti vacanti.

“Si tratta di una vera emergenza – ha spiegato il leghista Massimiliano Orsatti, primo firmatario della mozione della maggioranza e Presidente della Commissione consiliare Cultura, Istruzione, Formazione professionale, Sport e Informazione – e che vede prevalere un ipotetico diritto alla privacy, violato da buste non regolari, sul diritto al lavoro di chi quel posto lo ha meritato tramite dura selezione”.

“Occorre risolvere al più presto e nel migliore dei modi questo grande pasticcio – ha ribattuto Fabio Pizzul (PD), promotore del secondo documento – cercando di conciliare il rispetto delle regole generali con le giuste aspirazioni dei singoli. Al centro della nostra attenzione c’è il bene della scuola lombarda, mettendo i dirigenti scolastici nelle migliori condizioni per poter lavorare”.

A favore di entrambi i documenti hanno votato i gruppi dell’UdC (per Valerio Bettoni “occorre dare quanto prima alla scuola lombarda risposta alle sue esigenze”), e SEL. Per Mauro Parolini (PdL) occorre a fronte di una maggiore autonomia occorre dare regole certe, mentre Filippo Penati (gruppo Misto) ha invitato a una maggiore a cautela “poichè il vizio di forma è stato sollevato solo dopo la pubblicazione dell’esito del concorso”. “Pur condividendo lo spirito di entrambi i documenti – ha spiegato per l’IdV, Gabriele Sola – ci siamo astenuti sulla mozione della Lega in quanto proponeva di modificare le modalità di reclutamento di dirigenti e personale scolastico, puntanto alla selezione diretta, questione giuridicamente insostenibile”.

Ringraziando per la rapida e felice approvazione dei due documenti, l’assessore Aprea ha ribadito l’impegno di Regione Lombardia “affinchè dal ministero arrivi un impegno chiaro e definitivo per scongiurare un’ulteriore grave emergenza presidi per l’anno scolastico successivo”.

fonte: ufficio stampa Consiglio regionale della Lombardia

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi