24 Novembre 2020 Segnala una notizia

San Gerardo, i sindacati interni criticano il nuovo pronto soccorso

15 Giugno 2012

ospedale-S.Gerardo-vetrata MBLa rappresentazione sindacale dei dipendenti dell’ospedale San Gerardo di Monza mal digerisce la ristrutturazione del pronto soccorso del nosocomio monzese. Dopo i dubbi e le critiche sull’ammodernamento dell’intera struttura, che partirà nei primi mesi del 2013, ancora un affondo da parte dei rappresentanti della Rsu, che in una lettera sottolineano le proprie considerazioni e chiedono un incontro con Francesco Beretta, direttore San Gerardo.

«Discutibile – recita la missiva – è la scelta e l’ubicazione definitiva degli ambulatori, ampliando gli spazi della pediatria e collocandola in una zona nevralgica e di forte passaggio, sommandola, alla scelta poco felice del passato, di posizionare all’ingresso del pronto soccorso l’ambulatorio Ortopedico e sala gessi, con tutto il peso di utenza, mezzi e disagio che ciò comporta. Sommando altra utenza ed ampliandone le attività, viene fuori un mix esplosivo di promiscuità ulteriore e di riduzione dei pochi spazi, vedi sosta barellati, a tutto discapito di chi accede al pronto soccorso per eventi acuti e dovrà sostare su un barellino per ore in qualche corridoio. Crediamo che ci sia in atto l’ennesima sottomissione alle pressioni della Fondazione “per la Mamma e il Bambino” che chiede spazi ulteriori per fagocitare ulteriori aree e risorse, sfruttando al massimo l’occasione di avere, ancora una volta in omaggio, un accettazione sempre aperta ed efficiente, una sala emergenze sempre attiva, servizi, prestazioni e personale a supporto in buon numero, senza doversi far carico di alcuna spesa. Crediamo sia ora di fare chiarezza e di risolvere definitivamente l’assurda commistione che si è creata indirizzando in aree più consone gli accessi Pediatrici, creando una area attigua al pronto soccorso ostetrico ginecologico visto che sono già dipartimento unico che si prendano carico di mamme e bambini accettazione e triage compreso».

«Purtroppo constatiamo che la strada intrapresa vada in totale controtendenza con i migliori auspici di collaborazione e condivisione. Difatti il progetto, come già segnalato è stato esposto al personale che non ha potuto fare osservazioni di merito ma solo presa visione sterile. Lasciando amarezza e la solita impotenza di dover accettare e subire l’ennesima scelta poco attenta alle esigenze reali».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi