29 Settembre 2021 Segnala una notizia

“Siticibo”: anche a Monza pasti gratuiti per i più bisognosi

6 Febbraio 2012

frutta-MB«Un milione di pasti freschi, raccolti e distribuiti. Questo è il risultato raggiunto da Siticibo a Milano» Ad annucciarlo, attraverso una nota stampa, è stato lo stesso Gianluigi Valerin, presidente del Banco Alimentare della Lombardia Onlus.

Ma cos’è “Siticibo”? Si tratta di un servizio “made in” Banco Alimentare messo a punto per la prima volta nel dicembre 2003 a Milano, con lo scopo di recuperare gli alimenti freschi e cucinati in eccesso (che altrimenti andrebbero sprecati) nel settore della ristorazione organizzata come hotel, mense aziendali e ospedaliere, refettori scolastici, e non solo.

A Monza “Siticibo” è attivo da novembre 2011 e collabora con importanti realtà locali, tra cui le mense aziendali di Roche e Philips. Tre le strutture caritative assistite nel capoluogo brianzolo: la mensa dei poveri dei Frati Francescani Madonna delle Grazie, le Suore della Fraternità Capitanio, e l’Asilo notturno della Conf . San Vincenzo.

Il merito degli ottimi risultati ottenuti in questa edizione 2012 è anche dei tanti volontari coinvolti che, giorno dopo giorno, raccolgono e distribuiscono il cibo nelle mense aziendali. Un meccanismo che quotidianamente si mette in moto, gratuitamente, per dar da mangiare a chi altrimenti non ne avrebbe la possibilità. Gli alimenti raccolti da “Siticibo” rappresentano un fondamentale apporto nutrizionale per coloro che li ricevono: essi, infatti, sono destinati alle strutture caritative dove trovano ospitalità persone indigenti o emarginate.

Foto archivio MB News.it

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi