22 Settembre 2021 Segnala una notizia

Confapi Milano: come difendersi dalla concorrenza sleale

5 Febbraio 2012

Tra le imprese che operano con l’estero, una su quattro afferma di essere penalizzata dalla concorrenza sleale. Emerge da un sondaggio di Confapi Milano, l’associazione delle piccole e medie imprese di Milano, Monza, Lodi, Pavia e delle relative province.

Per far fronte a questa problematica, sempre più sentita tra gli imprenditori, soprattutto in un momento di difficoltà, l’associazione di viale Brenta ha dato vita a un ciclo di seminari dal titolo «La concorrenza sleale nel commercio internazionale: come difendersi».

«La concorrenza sleale – ha spiegato Paolo Galassi, presidente di Confapi Milano – mette in difficoltà le aziende che operano nel rispetto delle regole ma anche i consumatori finali. L’alta qualità dei prodotti manifatturieri made in Lombardia e il patrimonio di know – how e di innovazione, famosi in tutto il mondo, devono essere tutelati facendo rispettare le normative da tutti. La ripresa, infatti, passa anche attraverso la lotta all’illegalità».

Durante gli incontri (il 7 febbraio a Lodi, l’8 febbraio a Pavia, il 9 febbraio ad Abbiategrasso; il 14 febbraio a Milano, il 16 febbraio a Seregno) saranno illustrati alcuni esempi delle usanze più comuni – come l’utilizzo di nomi, segni distintivi o marchi che ricordino quelli di altre aziende, l’imitazione di prodotti o l’appropriazione di specifiche conoscenze industriali – e verranno fornite precise indicazioni per tutelarsi di fronte a possibili pregiudizi derivanti da queste iniziative concorrenziali illecite e informazioni sugli eventuali rimedi.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi