25 Settembre 2021 Segnala una notizia

Monza: Luca Talice rinviato a giudizio per violenza sessuale

4 Gennaio 2012

 

Talice-Luca-MBL’ex assessore provinciale alla Sicurezza è stato rinviato a giudizio, nonostante si sia sempre professato innocente, per presunta violenza sessuale ed atti osceni in luogo pubblico. A denunciare l’ex promessa del Carroccio due sue giovani leve, Davide Gianobbi e Federica Forcolin, che per anni lo hanno seguito e sostenuto in consiglio comunale a Seregno.

Lo scorso gennaio, pare dopo aver chiesto aiuto e consiglio ad una persona fidata, i due giovani hanno deciso di sporgere denuncia, raccontando di aver subito tali pressioni psicologiche da Talice da assecondare le sue richieste di favori sessuali.

Le denunce sono arrivate sul tavolo del Pm Alessandro Pepè che, al termine di elaborate e puntigliose indagini, tra cui anche analisi tecniche e periziali su pc e cellulari di accusanti e denunciato, martedì ha deciso di rinviare a giudizio il politico. A far scattare la denuncia anche per atti osceni è stato un particolare episodio raccontato dalla Forcolin, risalente al 2007. Secondo la giovane, in quell’occasione Talice la obbligó ad avere un rapporto sessuale all’interno della macchinetta per le foto tessere del Comune di Seregno.

Nella foto: l’ex assessore Luca Talice (archivio MB News)

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi