25 Settembre 2021 Segnala una notizia

L’onorevole Farina denuncia: “Nelle carceri di Monza situazione spaventosa”

4 Gennaio 2012

monza-carcere2Un appello per l’amnistia. Ma anche e soprattutto una denuncia, sulle condizioni disastrose delle carceri, a partire da quelle di Monza. E, sempre in tema, anche una sorta di lancia spezzata in favore di Lele Mora.

Tre obiettivi in poche righe, quelli che l’onorevole desiano Renato Farina ha voluto condensare sul suo sito facebook, dopo che martedì ha fatto visita prima alla casa circondariale di Monza e poi a quella di Opera. “Al mattino – racconta Farina, che è stato gran coordinatore del Pdl nelle ultime elezioni amministrative di Desio, senza successo – con la deputata del Pd Alessia Mosca abbiamo visto una situazione strutturale degenerata, spaventosa. Molte celle abbandonate per allagamento. Qui i detenuti dell’alta sicurezza (in tre per cella, stipati come conigli) stanno attuando uno sciopero della fame a rotazione. Ogni giorno quattro celle. Contro le condizioni disumane e per domandare l’amnistia. Per favore qualcuno si muova”.

“A proposito – aggiunge il noto politico e giornalista brianzolo – dovrei muovermi io. E lo faccio domandando al governo tecnico di mettere in campo subito una riforma della custodia cautelare e la applicazione di misure alternative. Io sia chiaro sono per l’amnistia. Così come l’onorevole Alfonso Papa con il quale mi sono recato nella prigione di Opera. Abbiamo visitato molti detenuti e tra essi Lele Mora. L’avevo incontrato qualche mese fa: oggi è irriconoscibile, barba lunga, guance scavate”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi