02 Dicembre 2020 Segnala una notizia

Bovisio. Trasporto scolastico: il Comune revoca l’incarico all’azienda appaltatrice

14 Novembre 2011

revoca-appalto-trasporto-scolastico-bovisio-masciago-mbLa sicurezza dei bambini prima di tutto. Per questa ragione il sindaco di Bovisio Masciago, Emanuele Galimberti, ha deciso di revocare l’aggiudicazione dell’appalto per il servizio di trasporto scolastico. Già da lunedì, 14 novembre, l’incarico sarà affidato a una nuova azienda che sostituirà la precedente, una ditta in provincia di Napoli.

«Abbiamo ricevuto oltre un centinaio di lamentele da parte di genitori giustamente arrabbiati perché lo scuolabus era sporco e perennemente in ritardo – ha spiegato il borgomastro – Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato venerdì scorso quando il pullmino si è fermato in via Milano per un guasto, accumulando un ritardo di circa un’ora e lasciando i genitori angosciati sotto la pioggia perché non erano stati avvisati. I bambini ci vengono affidati e la loro sicurezza deve essere garantita prima, durante e dopo il trasporto».

L’azienda del napoletano, che gestisce anche il trasporto scolastico nei Comuni di Cesano Maderno e Seveso, con grande sorpresa da parte dell’Amministrazione bovisiana, è stata l’unica a presentare domanda per l’affidamento del servizio e pertanto si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 10% su una base d’asta di 105 mila euro.

«Non avendo ricevuto altre offerte, dal momento che l’azienda possedeva tutti i requisiti richiesti siamo stati obbligati a stringere l’accordo – ha raccontato il sindaco Galimberti – Ma sin da subito abbiamo notato che molte cose non andavano bene: le certificazioni richieste non arrivavano, la rimessa degli scuolabus che non si trovava o non era idonea, le continue sollecitazioni a cui si è aggiunto il problema dei mezzi sporchi e mai puntuali. Le contestazioni riguardavano il modo di organizzare il servizio perché la gestione e la manutenzione degli scuolabus erano ok. I pullmini erano assolutamente in regola, abbiamo anche inviato alcuni agenti di Polizia locale ad effettuare controlli per verificarne l’idoneità».

Per non interrompere il trasporto e provocare nuovi disagi alle famiglie, il Comune ha dovuto provvedere all’immediata nomina di una nuova ditta a cui affidare il servizio. Un servizio non obbligatorio, ma che la Giunta guidata dal sindaco Galimberti si è impegnata a portare avanti, nonostante i tagli finanziari. Trattandosi di una situazione di emergenza, gli uffici hanno potuto procedere senza indire una seconda gara d’appalto ma portando avanti una trattativa diretta con un unico soggetto, che ha accettato l’incarico allo stesso importo di base d’asta (senza ribasso).

Il servizio è attualmente utilizzato da circa 15 bambini delle scuole dell’infanzia, 150 delle elementari e 60 ragazzi delle medie. «Oltre al danno economico, c’è quello d’immagine – ha dichiarato il primo cittadino – Alcuni genitori hanno già revocato il servizio».

Nella foto: il sindaco Emanuele Galimberti insieme a Marta Ottolini e Annarita Campo, dell’Ufficio scuola del Comune di Bovisio Masciago

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi