04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Tempo di vacanze e il tuo cane e il tuo gatto?

3 Maggio 2011

CANE_MARE_1Avete già organizzato le vostre vacanze estive? Fido che fa viene con voi? Micio invece? Voglio darvi qualche consiglio su come organizzarvi per le ferie sia nel caso in cui il vostro amico a 4 zampe venga con voi oppure decidiate di lasciarlo a casa affidandolo alle cure di un amico o parente,  o ancora optaste per una pensione.

Da sottolineare che rispetto a tanti anni fa diverse strutture alberghiere accolgono volentieri il nostro cane e il nostro gatto, addirittura alcune lo fanno gratuitamente e mettendo a loro disposizione ciotole, cuccetta per la notte e tutto quello che serve per stare più comodi.

Spiagge per cani

Sono le leggi regionali e comunali che in Italia regolano l’accesso degli animali alle spiagge (sia quelle libere che quelle date in concessione). In genere è vietato, nei mesi estivi, portare il proprio animale nelle spiagge. Ci sono però degli spazi autorizzati, e appositamente attrezzati, nei quali è possibile recarsi col proprio cane per trascorrere una giornata al mare, per sapere quali vi invito a consultare il sito della Protezione Animali (ENPA – www.enpa.it)  che mette a disposizione informazioni sulle spiagge per cani italiane, attualmente ci sono in otto regioni italiane: Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Toscana, Veneto e Sardegna.

Esiste inoltre un altro sito www.vacanzebestiali.org dove  ci sono anche le  schede complete di indicazioni sul regolamento interno della spiaggia, numeri di telefono e indirizzi.Tra i vari stabilimenti vi segnaliamo in Liguria Bau BauVillage ad Albissola Marina (Savona) e Dog Beach in Toscana a San Vincenzo (Livorno) www.dog-beach.it

Viaggiare all’estero con il proprio cane

Se intendete recarvi all’estero portando con voi il vostro quadrupede organizzatevi davvero parecchio tempo prima. In molti stati è necessario portare con sé uno speciale passaporto attestante anche  la vaccinazione antirabbica e ci sono delle tempistiche piuttosto lunghe per ottenere questo documento!

Ogni nazione ha le sue regole quindi per evitare di venire bloccati all’aeroporto al momento della vostra partenza consultate in anticipo il sito www.dogwelcome.it davvero bel strutturato con un indice sia per paese che per mezzo di trasporto utilizzato.

cane-mare-SWAN_LAURATutte le compagnie aeree consentono  il trasporto di cani e altri piccoli animali ma ciascuna adotta regole diverse per cui prima di metterci in viaggio è sempre opportuno programmare ed informarsi con largo anticipo (ad esempio sui voli Alitalia può essere imbarcato solo un animale per ogni classe e/o sezione di cabina).
Tutte le compagnie aeree consentono che i cani di piccola taglia viaggino al nostro fianco, in cabina, purché custoditi in gabbie col fondo impermeabile (tali gabbie devono avere dimensioni adeguate per consentire alle bestiole di muoversi comodamente).
Se invece il peso del nostro cane più quello del contenitore supera i 10 kg., l’animale dovrà viaggiare nella stiva: sarà imbarcato dallo scalo merci e viaggerà all’interno di apposite gabbie messe a disposizione dalla compagnia aerea (se possiamo, evitiamogli questa esperienza!).

Per il gatto: catsitter o pensione?

Il gatto soffre parecchio gli spostamenti, tende a stressarsi facilmente! A meno che non abbiate una seconda casa dove andate regolarmente in vacanza dove quindi lui possa abituarsi a stare riconoscendo l’ambiente come suo, la soluzione migliore per micio è lasciarlo a casa individuando qualcuno che possa recarsi a casa vostra per dargli da mangiare, cambiare la sua acqua e pulire la lettiera.

Nel caso di un micio adulto è sufficiente recarsi a casa anche una sola volta al giorno lasciandogli un dispenser di cibo secco a disposizione. Se non avete un amico o un parente a cui chiedere questa cortesia ormai esistono tantissime persone che svolgono l’attivitàdi catsitter (chiedete al vostro veterinario oppure ad un’associazione animalista nominativi di persone referenziate).

Se invece non siete dell’idea di lasciare micio a casa esistono tante pensioni per animali. Se partite nel mese di agosto non aspettate troppo tempo a prenotare un posto per micio o per fido.

Come sceglierla? Vale quanto detto sopra per il catsitter, rivolgetevi al vostro veterinario oppure alle associazione come ENPA per avere dei nominativi testati.

{xtypo_rounded2}Qualche dritta:

-non fate mai prenotazioni per telefono ma pretendete di visitare la struttura di persona al fine di valutare tra le altre cose la pulizia del posto.
-diffidate da chi non vi chiede copia del libretto sanitario del vostro animale e non vi fa domande sul suo carattere, esigenze o comportamento
-verificate la presenza/reperibilità di un veterinario. {/xtypo_rounded2}

Il trasporto in auto: alcune importantissime regole

L’ ‘art. 169 del Nuovo Codice della Strada consente di trasportare liberamente in auto un solo cane, purché non costituisca pericolo o intralcio per il conducente dell’auto (quindi deve stare comunque sul sedile posteriore). E’ consentito inoltre il trasporto di un numero superiore di animali se questi vengono custoditi nel vano posteriore dell’auto appositamente diviso da una rete o da altro mezzo analogo; oppure tenendo gli animali (se di piccola taglia) negli appositi contenitori da trasporto/trasportini.

Prima di partire il cane deve essere a stomaco vuoto e non dimentichiamoci di portare una ciotola e una abbondante scorta di acqua. Quando si viaggia assicuriamoci che il finestrino sia leggermente abbassato in modo da far circolare l’aria, ma non lasciamogli mettere la testa fuori perché un colpo d’aria potrebbe causargli una fastidiosa otite. Dovremo effettuare frequenti soste (al massimo ogni due ore) in modo che possa sgranchirsi le zampe e dissetarsi. Non lasciamolo mai chiuso in auto durante una giornata calda perché, anche se i finestrini sono abbassati, basta poco tempo perché la temperatura all’interno raggiunga i 40 gradi all’ombra e i 60 gradi al sole.

Durante le soste non lasciate mai il cane senza guinzaglio! Non conosce il posto in cui si trova ed è rischiosissimo in quanto potrebbe spaventarsi a causa di un rumore improvviso e fuggire.

Se il fenomeno dell’abbandono almeno nel nord Italia si sta notevolmente abbassando rimangono alto il numero delle segnalazioni di smarrimento siano proprio legate al periodo estivo per una custodia superficiale dei propri animali. Analogo discorso riguarda il gatto: mai e poi mai dovete aprire il suo trasportino durante il viaggio in auto! Potrebbe diventare pericolosissimo per il conducente andando ad infilarsi sotto i pedali di guida; attrezzate inoltre il fondo del trasportino con un tappetino assorbente se micio avesse bisogno di fare pipì ma non liberatelo mai in un’area di sosta.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi