08 Marzo 2021 Segnala una notizia

Seduta del 17 maggio: ecco le mozioni affrontate

17 Maggio 2011

Il Consiglio regionale, nel corso della sua seduta odierna, ha affrontato una serie di mozioni. Approvata, con i soli voti contrari dell’Italia dei Valori e del consigliere Angelo Costanzo (Pd), la mozione di Lega Nord e Pdl (primi firmatari Stefano Galli e Paolo Valentini) che chiede alla Giunta regionale di censurare per iscritto il comportamento tenuto in campagna elettorale dal Direttore Generale dell’Asl di Sondrio, Nicola Mucci, e dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Gallarate, Maria Cristina Cantù, e di inserire nei futuri “Contratti di prestazione d’opera intellettuale” che i Direttori Generali della sanità lombarda devono sottoscrivere al momento dell’assunzione dell’incarico “la clausola che interdisca e sanzioni la partecipazione alla propaganda in campagna elettorale”.

Con 31 no e 21 sì (a votazione segreta) è stata respinta la mozione presentata dal Pd (primo firrmatario Giovanni Pavesi e sottoscritta da Chiara Cremonesi, Sel) che chiedeva alla Giunta di “esprimere fin da ora parere negativo all’eventualità di un insediamento in Regione Lombardia di centrali nucleari e di ospitare anche temporaneamente centri per lo stoccaggio e lo smaltimento di scorie radioattive”.

E’ stata respinta la mozione presentata da Franco Mirabelli (Pd) che chiedeva un intervento della Giunta regionale sui presunti ritardi nelle procedure di vendita di alloggi Aler di Milano. Ritardi che andrebbero ad incidere sui proventi da destinare alla manutenzione straordinaria degli immobili. Nella mozione si chiedeva anche una verifica sulle capacità organizzative della struttura.

Approvata all’unanimità la mozione dell’Idv (primo firmatario Francesco Patitucci) che chiede un maggiore sostegno finanziario alle Province lombarde per la lotta alla nutria.

Approvata, con l’astensione dell’Italia dei Valori, una mozione dell’Udc (primo firmatario Enrico Marcora) in cui si prefigura l’ipotesi dell’ingresso della Provincia di Milano nella “NewCo” per l’acquisto dei terreni in vista di Expo2015 in cambio della cessione a Regione Lombardia delle sue quote azionarie in SEA. La proposta nasce dalla dichiarata indisponibilità dell’Amministrazione provinciale ad entrare nell’operazione per mancanza di “cassa”.

Approvata all’unanimità la mozione presentata da Pdl e Lega Nord (primo firmatario Giorgio Puricelli) per l’istituzione nelle Asl e negli IRCCS di unità operative delle professioni sanitarie.

Approvata all’unanimità la mozione (primo firmatario Carlo Spreafico, Pd) che impegna la Giunta regionale a recuperare nell’assestamento di Bilancio i circa 9 milioni di euro di differenza tra gli attuali 19 milioni ed i 28 milioni degli scorsi anni da destinare alle Comunità montane per garantirne l’operatività.

Approvata all’unanimità la mozione dell’Idv (primo firmatario Gabriele Sola) che chiede interventi a sostegno delle famiglie che adottino o che accolgano in affidamento minori con età superiore ai 12 anni e/o portatori di handicap e ai genitori od altri parenti che provvedano direttamente al congiunto minorenne con handicap accertato.

All’unanimità è stata approvata anche la mozione della Lega Nord (primo firmatario Alessandro Marelli) per un piano integrato di controlli nelle province lombarde sui casi di contaminazione da diossine in uova raccolte in allevamenti privati. Piccoli allevamenti che peraltro non conferiscono la loro produzione alla grande distribuzione.

Respinta la mozione presentata dal Pd (prima firmataria Sara Valmaggi) che chiedeva tra l’altro di prevedere nei prossimi piani di assunzione del personale sanitario un adeguamento del turn over in particolare dei direttori di unità complessa.

Per quanto riguarda i lavoratori transfrontalieri, il Consiglio regionale ha approvato, con l’astensione dell’Idv, la mozione (primo firmatario Rienzo Azzi, Pdl) che invita la Giunta ad attivarsi presso il ministro degli Esteri italiano per esprimere, dopo le posizioni espresse dalla “Lega dei Ticinesi” nei confronti dei lavoratori lombardi, “il rammarico per una posizione politica che mina i buoni rapporti tra i due Stati”. Ha invece respinto la mozione (primo firmatario Valerio Bettoni, Udc) che impegnava il presidente del Consiglio regionale ad inviare una lettera di protesta al leader della “Lega dei Ticinesi” e il presidente della Regione a coinvolgere gli eurodeputati della Circoscrizione Nord-Ovest per rinsaldare i rapporti con le autorità elvetiche per la tutela dei lavoratori.

Approvata all’unanimità la mozione (primo firmatario Carlo Spreafico, Pd) che invita la Giunta a chiedere al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca un’ulteriore revisione delle assegnazioni in organico per docenti e personale ATA alle scuole lombarde, con particolare attenzione alla situazione delle strutture dei comuni di montagna.

Approvata all’unanimità la mozione del Pd (primo firmatario Agostino Alloni) che invita la Giunta a predisporre, compatibilmente con le disponibilità finanziarie, un nuovo bando per i progetti di mobilità ciclistica per sostenere le richieste rimaste inevase e consentire soprattutto ai piccoli Comuni il completamento delle opere già avviate.

Approvata all’unanimità la mozione della Lega Nord (primo firmatario Massimiliano Romeo) che invita la Giunta ad intervenire presso il Gruppo Fiat per sollecitare l’immediata riapertura del Museo storico dell’Alfa Romeo.

Rinviata infine ad una prossima seduta di Consiglio regionale la mozione del Pdl (primo firmatario Sante Zuffada), che invita la Giunta a rinnovare il protocollo d’intesa tra Forze dell’Ordine e Aziende di Trasporto per la circolazione gratuita degli agenti sui mezzi pubblici.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi