07 Marzo 2021 Segnala una notizia

Profughi in Brianza, il sindaco di Vimercate: “Tutti facciano la loro parte”

31 Maggio 2011

Anche la Brianza si prepara ad accogliere i profughi del Nord Africa. Ad oggi, secondo le stime del Governo, sarebbero circa 140 quelli che dovranno essere ospitati sul nostro territorio. A coordinare e individuare i luoghi più adatti alla permanenza dei richiedenti asilo, Roberto Giarola delegato della protezione civile.

Dopo la proposta del presidente della provincia Dario Allevi di utilizzare il vecchio ospedale dismesso di Vimercate per ospitare buona parte dei profughi, il sindaco di Vimercate Paolo Brambilla ha deciso di aprire un tavolo di discussione con i comuni brianzoli e gli operatori del terzo settore per una concreta ed equa distribuzione su tutto il territorio dei profughi in arrivo. Il primo incontro è avvenuto lo scorso 20 maggio nella sede della provincia di Monza e Brianza.

Alla protezione civile è affidato il compito di pianificare la dislocazione nelle singole regioni dei cittadini extracomunitari in modo equilibrato e in base alla popolazione residente. Alla Lombardia è stato destinato il 18% dei profughi, poi ripartiti tra le provincie con il medesimo criterio. Le circa 140 persone che spetterebbero alla provincia brianzola, però, potrebbero lievitare in caso di nuovi sbarchi sulle coste italiane.

Il sindaco di Vimercate, dopo questa prima riunione preliminare, ha quindi convocato mercoledì scorso a Palazzo Trotti una riunione che si è conclusa con un’intesa: si tratta di una lettera, da inviare poi a Giarola, nella quale le amministrazioni esprimono “la propria responsabile disponibilità a coordinarsi per gestire l’afflusso dei profughi, condividendo la necessità che nella scelta dei siti venga applicato un criterio di equità, in modo da adempiere per quanto di propria competenza agli impegni assunti nei confronti del ministro dell’Interno Roberto Maroni nell’accordo di fine marzo”. Ad oggi i comuni che hanno aderito alla lettera sono Vimercate, Mezzago, Ronco Briantino, Agrate Brianza, Carnate, Bellusco, Ornago, Burago Molgora, Camparada.

La proposta è quella di istituire uno specifico tavolo tecnico composto da amministratori e operatori del terzo settore allo scopo di formulare entro il prossimo 7 giugno, proposte concrete di accoglienza e sostegno ai profughi, “impegnandosi a sostenerne in modo equo e solidale qualsiasi eventuale onere”.

«E’ evidente che se tutti facciamo la nostra parte ed il peso dell’accoglienza è ripartito con equilibrio nell’ambito della provincia, l’onere è sopportabile per tutti – ha dichiarato il sindaco Brambilla -. Non ci presteremo al gioco di chi vuole imputare a Vimercate (e magari al suo ospedale) numeri di accoglienza impropri, pensando di caricare su un unico territorio pesi insopportabili e non equi. Ho informato della segnalazione del nostro ex-ospedale fatta dal presidente Allevi al direttore dell’azienda ospedaliera, il dottor Moroni, che mi ha informato di non essere stato interpellato sulla questione».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi