01 Marzo 2021 Segnala una notizia

Lissone, sindaco sfiduciato… ma è una burla del Listone. Fossati: «Buffonata»

27 Maggio 2011

finto_consiglio_lissoneChe non si annusino, è risaputo. Ultimamente, però, la guerriglia politica tra l’opposizione lissonese, in particolare le liste civiche del Listone, e il sindaco padano, Ambrogio Fossati, pare assumere contorni grotteschi e quotidiani.

Il blog delle liste civiche è, ormai da tempo, lo strumento con cui le minoranze attaccano a più riprese l’operato della giunta targata Fossati, il quale, tuttavia, nell’ultima settimana ha deciso di replicare a suon di comunicati stampa.

Veniamo ai fatti. Il Listone denuncia la soppressione «inqualificabile» del consiglio comunale, già convocato, di mercoledì scorso. «Siamo a questo punto, – si legge sul blog – ribaltano a piacimento il programma dei Consigli comunali, facendo passare al primo posto i provvedimenti che riguardano i potenti costruttori edili locali. Ormai Lega e Pdl, amministratori di Lissone, si comportano come in una dittatura, calpestando a loro piacimento il rispetto delle regole e ogni senso delle istituzioni. Noi rifiutiamo questo gioco, e invitiamo i lissonesi a manifestare con noi la loro protesta!».

Protesta che si è concretizzata in maniera piuttosto spettacolare mercoledì sera, quando un’assemblea fittizia, convocata dalle minoranze e radunatasi sotto il comune di Lissone, ha sfiduciato il sindaco «per protestare contro gli arbitrii della maggioranza nel cambiare le regole della democrazia a proprio uso e consumo, senza alcun riguardo per i veri problemi della città».

Giochino che non ha digerito il diretto interessato, Ambrogio Fossati: «Una buffonata indegna che svilisce le istituzioni, soprattutto da parte di chi ambisce a governare una grande città come Lissone – ha dichiarato in una nota il borgomastro – Oltre ad aver infastidito i cittadini che spesso si trovano nello spazio davanti al municipio per chiacchierare, i consiglieri di minoranza hanno inscenato l’ennesima provocazione, fingendo di non sapere che il consiglio comunale è stato annullato per cause tecniche e di razionalizzazione delle risorse. Nessuna regola è stata calpestata. Il problema è di altra natura. Vista l’assenza dell’assessore Luigi Bognani, in ospedale per motivi di salute, non sarebbe stato possibile discutere e approfondire la delibera sui nuovi criteri per la somministrazione di alimenti e bevande nei pubblici esercizi. Ci è quindi sembrato opportuno rinviare una seduta consiliare soltanto per la relazione del difensore civico che non riveste carattere d’urgenza. Sarebbe stato, tra l’altro, uno spreco di risorse, dal momento che il consiglio comunale verrà di nuovo convocato fra qualche giorno. Le mozioni di sfiducia si presentano in aula, avendo peraltro cura di raggiungere il numero minimo di firme per sottoporre la sfiducia al voto del consiglio comunale, cosa che il Listone non è stato in grado di fare».

Foto gentilmente concessa dal Listone, credits: clicca qui

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi