08 Marzo 2021 Segnala una notizia

Il Monza batte il Pergocrema 1-0 e si prepara all’ultima battaglia

29 Maggio 2011

monza_esultanza_giocatori_play_outMissione compiuta: al Brianteo il Monza batte il Pergocrema 1-0 e attende la gara di ritorno dei play-out sapendo di aver a disposizione per la salvezza due risultati su tre. Domenica prossima al “Giuseppe Voltini” di Crema la squadra biancorossa potrà vincere o pareggiare: la sconfitta con qualunque risultato significherebbe la retrocessione in Seconda Divisione per via del peggior piazzamento conseguito nella regular season rispetto ai gialloblù.

Il confermato (per la prossima stagione) allenatore Gianfranco Motta gioca la carta a sorpresa di Furlan trequartista a fianco di Ricci con Iacopino arretrato a centrocampo al posto di Prato, che in settimana ha sofferto di un problema al ginocchio. Il clima è caldo in tutti i sensi: lo stadio è tutto per i biancorossi fatta eccezione per il centinaio di supporters dei “cannibali” assiepati in un angolo della tribuna.

L’avvio, come prevedibile, è molto accorto da ambo gli schieramenti. Insomma, vince il “primo non prenderle”. Nella prima metà del primo tempo si registra sul taccuino solo un colpo di testa di Scotti che termina alto al 9′. Il Monza si fa vivo dalle parti di Russo al 24′: ?okovic contrasta Luca Ricci all’altezza dei 20 metri dalla porta cremasca conquistando la sfera, ma spreca tutto calciando subito di sinistro debolmente. Quindi si assiste a un botta e risposta su calcio di punizione: al 27′ Westerveld devia in corner con un tuffo alla sua sinistra una botta da 25 metri di Galli, al 32′ Russo manda con un colpo di reni la palla in calcio d’angolo sventando una pennellata di Iacopino. Al 35′ il portiere ospite respinge in corner una fucilata al volo di Ferrario da pochi passi. 6′ dopo anche ?okovic spara al volo un cross dalla destra di Oualembo ma la sfera finisce alle stelle. Anche la ripresa inizia senza grosse emozioni. Al 7′ Furlan calcia alto da lontano. Al 20′ Motta sostituisce lo stesso Furlan con Alberti per dare più peso all’attacco.
Gli effetti si sentono subito: il Monza colleziona quattro calci d’angolo consecutivi e reclama diversi rigori, di cui un paio forse a ragione, per le robuste trattenute dei difensori cremaschi nella loro area. Al 26′ su una conclusione quasi a botta sicura di ?okovic il centrocampista Basile mette la gamba sulla traiettoria e la palla finisce in calcio d’angolo. Al 33′ Alberti schiaccia di testa e la sfera rimbalza davanti alla porta e poi scavalca la traversa. Passano 4′ e il redivivo attaccante biancorosso firma il vantaggio dei padroni di casa, prima subendo fallo in area da Panariello mentre, spalle alle porta, riceve palla dall’out destro da Manuel Ricci, e poi scaricando con violenza la sfera dal dischetto alle spalle di Russo. Mai il Brianteo era stato così in silenzio in attesa dell’esito di un penalty e mai, almeno in tempi recenti, era esploso in un fragoroso boato dopo la sua trasformazione.
L’incitamento “Monza, Monza” sale dal cuore e dall’ugola di 1500 tifosi brianzoli. Il Pergocrema ha il tempo per reagire e difatti gli ospiti hanno una grande occasione al 46′, quando Profeta semina il panico in area biancorossa con una serpentina calciando però addosso a Westerveld in disperata uscita. In sala stampa il presidente e l’allenatore del Pergocrema, rispettivamente Manolo Bucci e Agenore Maurizi, hanno lanciato pesanti accuse all’arbitro e ai “poteri oscuri” che aiuterebbero sempre il Monza. Ci sarebbe da ridere se non fosse che domenica prossima ci sarà una partita decisiva a Crema che si preannuncia una battaglia.
Oggi bisognava cercare di vincere a tutti i costi, però allo stesso tempo bisognava essere equilibrati – ha esordito Motta – Siamo riusciti a vincere: speriamo che basti. A Crema, comunque, non saremo sparagnini”. Andrea Alberti ha raccontato l’episodio del rigore: “L’avversario mi ha sbilanciato e sono caduto. Non capisco di cosa si lamentino i cremaschi visto che c’erano due rigori più netti prima che non ci sono stati assegnati. Dato che il fallo è stato fatto su di me ho preso il pallone e sono andato io sul dischetto (il rigorista è Iacopino, ndr). Non aspettavo altro per riscattarmi (sole 16 presenze in 3 campionati nel Monza, ndr). Tra l’altro conosco Russo perché è un ‘pararigori’: sapevo che tirando centralmente avrei segnato…”. Anche per Sander Westerveld le due parate importanti compiute oggi hanno il sapore di una rivincita: “Quest’anno sono stato abbastanza criticato. Io cerco sempre di dare il meglio. Certe parate valgono come un gol segnato…”.

In foto l’esultatnza dei giocattori sotto la curva.

{xtypo_rounded2} MONZA BRIANZA-PERGOCREMA 1-0 (0-0)

MONZA BRIANZA (4-3-2-1): Westerveld; Oualembo, Cudini, Fiuzzi, Barjie; Gambadori, Iacopino, ?okovic; Ricci M., Furlan (20′ s.t. Alberti); Ferrario. In panchina: Marcandalli, Tuia, Uggè, Bugno, Campisi, Prato. All.: Motta.

PERGOCREMA (5-3-2): Russo; Ghidotti, Ricci L., Panariello, Pambianchi, Lolaico; Basile, Profeta, Galli; Caccavallo (32′ s.t. Mammetti), Scotto (20′ s.t. Marconi). In panchina: Ingrassia, Romeo, Guerci, Canzian, Simeoni. All.: Maurizi.

ARBITRO: Coccia di San Benedetto del Tronto.

RETI: 38′ s.t. Alberti (rig.).

NOTE: calci d’angolo 10-3; ammoniti Oualembo, Ferrario, Pambianchi, Russo, Lolaico e Panariello; recuperi 1′ e 4′; spettatori paganti 1644 per un incasso di 21164 euro. {/xtypo_rounded2}

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi