06 Marzo 2021 Segnala una notizia

Villa Reale, Italiana Costruzioni si aggiudica il bando: gestione per 22 anni

15 Aprile 2011

villa-reale-conf-stampaItaliana Costruzioni S.p.a., azienda romana, si è aggiudicata il bando per la gestione della Villa Reale di Monza. A dare l’atteso annuncio è stato direttamente Roberto Formigoni, governatore di Regione Lombardia, che, questo pomeriggio, al teatrino della reggia monzese, ha svelato i dettagli dell’operazione.

Si abbassano i tempi di gestione, che da 30 si riducono a 22 anni, e raddoppia esattamente il canone annuo che i curatori dovranno versare al comune di Monza: 60.000 euro invece dei tanto discussi 30.000 euro fino a oggi ipotizzati. Novità rilevante anche a proposito delle tempistiche di realizzazione dei lavori, i 930 giorni ipotizzati da Regione si riducono a 730, come garantito dai vincitori del bando, e incrementano, inoltre, i fondi aggiuntivi che dovranno essere corrisposti al comune di Monza, per le iniziative organizzate in Villa Reale, da 0,5 a 0,7 punti percentuali.

villa-reale-conf-stampa-protestaFormigoni, accolto da alcuni giovani manifestanti del comitato ‘La Villa Reale è anche mia’ a colpi di insulti e sfottò, ha ripercorso le tappe che hanno portato alla creazione del Consorzio e al bando targato Infrastrutture Lombarde, specificando come «la Villa Reale resterà aperta e fruibile al pubblico 365 giorni l’anno. Si tratta di un grande patrimonio in rovina da decine di anni e che, grazie a questa iniziativa e senza nemmeno un soldo dallo Stato, a differenza di quanto accaduto con altre regge italiane, potrà tornare a ospitare cultura e un museo all’altezza dei migliori al mondo. Un’operazione straordinaria».

Sulla stessa lunghezza Marco Mariani, sindaco di Monza: «Questa è la risposta a mesi di accuse infondate. Nessuno sta rubando la Villa Reale. La cultura deve essere vista anche come economia. Un recente studio della Camera di Commercio ha stimato in 500.000 i visitatori annui, con annessi indotti e posti di lavoro. Come si può perdere un’occasione del genere? Tra qualche anno la Villa avrà il suo museo, e sarà all’altezza del contesto che lo ospiterà».

Ecco i numeri della maxi operazione. Il Consorzio (Regione Lombardia, Provincia Monza e Brianza, Comune di Monza, Comune di Milano e Ministero dei Beni Culturali) ha stanziato circa 17 milioni di euro, i quali andranno sommati agli 8,4 milioni a carico di Italiana Costruzioni, che, come detto, per i 22 anni di gestione, dovrà versare al comune di Monza 60.000 euro all’anno più i ricavi. Gravano sul gestore anche tutte le spese di manutenzione e i costi relativi a lavori, impianti, attrezzature e spese tecniche.

Scettici, come da copione, gli esponenti della minoranza comunale, che ieri, dopo un tumultuoso consiglio, terminato con la bocciatura della loro mozione per il ritiro del bando, pongono l’accento sul «trucco con cui si è aggirato il problema della durata. I 30 anni sempre ipotizzati, che cozzavano con l’esistenza ventennale del Consorzio, sono traslati a 22, con 2 anni di lavori anziché 3, per riportare in equilibrio la bilancia. Tutti elementi che lasciano intravedere un vizio di forma dello stesso e che potrebbero esporlo a un rischio ricorso».

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi