04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Monza: videopoker rubati e poi rivenduti, truffa ai fabbricanti

30 Aprile 2011

Rivendevano videopoker non pagati, truffando le aziende produttrici, fingendo di ordinarli dall’estero. Un’indagine partita dalla Procura di Genova, ha portato al sequestro di 150 macchine per il gioco elettronico per un valore di 180mila euro.

Capaci di costituire una rete di società a piramide, intestate a terzi e messe in piedi per celare il raggiro e poter incassare illecitamente i profitti, Presumibilmente italiani, con un fittizio conto in Romania da fornire alle aziende a cui ordinare i videopoker, i componenti della banda di truffatori ordinavano macchine ad un’azienda brianzola ed una veneta, per poi rivendere in giro per l’Italia le apparecchiature, senza pagarle. A far partire le indagini della Fiamme Gialle, le due denuncie effettuate dai titolari delle due fabbriche di terminali da gioco che, consegnati decine di videopoker ad un magazzino ligure, in poco tempo si sono resi conto di essere stati truffati. Questa settimana i finanzieri hanno sequestrato 150 macchinette, presso un magazzino individuato nella Provincia di Genova.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi