04 Marzo 2021 Segnala una notizia

Lambro, ancora schiuma. Ronzoni: «Bloccare i responsabili»

22 Aprile 2011

lambro_schiumaÈ proprio oggi, venerdì 22 aprile, Giorno della Terra, che decidiamo di dare spazio, ancora una volta e nostro malgrado, all’inciviltà continua e dilagante che attanaglia il fiume Lambro. Sono ormai settimane, infatti, che lungo l’asta del fiume sono tornate chiazze di schiuma compatta.

«Così non si può più andare avanti – ha commentato il Presidente del Parco Regionale della Valle del Lambro, Emiliano Ronzoni –. Non occorrono i rilievi dell’Arpa per constatare che è in atto un inquinamento persistente ai danni delle acque del fiume. Ed è sconfortante dover constatare che, al di là della buona volontà dei singoli e delle istituzioni, la nostra capacità di intervento non sia ancora risolutiva. Continuiamo a fare prelievi e analisi: ma il risultato è che il Lambro continua a essere inquinato. E’ necessario passare dai rilievi e dalle analisi alla individuazione puntuale delle cause e dei responsabili, riuscendo finalmente a eliminare le prime e a bloccare i secondi».

Insomma, non c’è pace per il corso d’acqua brianzolo, già tristemente noto come il ‘fiume più inquinato d’Italia’ e duramente provato dall’attentato del febbraio 2009, quando dalla Lombarda Petroli furono versate tonnellate di idrocarburi.

Chiazze evidenti di schiuma sono state notate all’interno del Parco di Monza e nel tratto di fiume del Ponte di San Giorgio, a Biassono.

Foto gentilmente concessa dall’Ufficio Stampa del Parco Valle Lambro.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi