23 Giugno 2021 Segnala una notizia

Arcore, il bitumificio slitta al post-elezioni: delusione tra i cittadini

29 Aprile 2011

betonaggio-arcore-mbUna sconfitta, provvisoria, ma pur sempre una sconfitta. Così è stata accolta dai cittadini la notizia che lo stralcio della variante urbanistica relativa all’impianto di betonaggio di Arcore verrà rimandato al dopo-elezioni. Troppo poco il tempo e troppo poco urgenti le motivazioni: per questo  è impossibile convocare un consiglio comunale per approvare o bocciare il progetto. Delusione tra membri del Comitato spontaneo contrario all’impianto, che affidano ora le loro speranze alle urne elettorali.

Il caso Doneda non smette quindi di stupire. Mentre tutto sembrava portare ad un consiglio comunale nel quale, a maggioranza assoluta, si sarebbe bocciata l avariante urbanistica, ponendo la parola fine alla questione, ecco gli ostacoli che non ti aspetti: da una parte la difficile gestione delle oltre 300 osservazioni giunte al Comune, dall’altra i cavilli della nostra burocrazia. Risultato, niente consiglio comunale e tanta amarezza. «Per me una sconfitta – ha commentato Giulio Riboli, tra i creatori del Comitato – c’erano i tempi per fare tutto prima ma forse è mancata la volontà da parte dei diretti interessati». Intanto, mentre Allevi ribadisce la sua contrarietà all’impianto di betonaggio e minaccia un ricorso al Tar in caso di approvazione della variante urbanistica, Doneda srl affila i coltelli e passa al contrattacco: è giunta infatti al Comune una lettera nella quale  l’azienda richiede i dati personali di tutti  i consiglieri comunali per tutelarsi in caso di bocciatura.  E non è finita qui: secondo alcune voci infatti sarebbe pervenuta al municipio anche una memoria difensiva da contrapporre alle osservazioni protocollate dal comitato “No impianto di betonaggio ad Arcore”. L’unica certezza è che l’affaire Doneda si sta trasformando in uno dei temi caldi della campagna elettorale. «Solo noi diciamo un no definitivo al bitumificio – ha spiegato la candidata del centrosinistra Rosalba Colombo – e utilizzeremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per raggiungere tale obbiettivo». La vena polemica della Colombo si riversa poi su Enrico Perego: «Lega e Pdl non prendono una posizione chiara, ci girano intorno e non tirano le conclusioni» ha tuonato la Colombo

Non si è fatta attendere la risposta del candidato del Carroccio: «Ho espresso più volte la mia volontà di bocciare il progetto, pur sottolineando che l’impianto non è dannoso per la salute dei cittadini». Contrari sono anche gli altri due candidati sindaci, Beppe Rositani e Alessandro Ambrosini, con le liste civiche “Lavoriamo per Arcore” e “PopArc”. Tutti contrari quindi, allora perché si è dovuti arrivare sino a questo punto, sino allo spostamento della votazione dopo le elezioni del 15 e 16 maggio? Strategie di attendismo, propaganda politica, lentezza della macchina amministrativa e opposizione dell’impresa privata possono alcune delle ragioni, ma l’unica sicurezza è la volontà dei cittadini: «Noi il cementificio non lo vogliamo, e combatteremo contro chiunque ostacoli il nostro cammino»

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a [email protected] .


Articoli più letti di oggi